Processo Ruby, parla Marystell Polanco: “Per Berlusconi mi travestivo da Ilda Boccassini”

By on maggio 26, 2012
marysthell-boccassini

text-align: center”>Marysthell Polanco: "Ad Arcore travestita da Boccassini"

Scene da un B-movie degli anni sessanta. O forse no. Quella di ieri del processo Ruby a Milano è stata un’udienza-chiave nel dibattimento che vede imputato Silvio Berlusconi di concussione e prostituzione, anche minorile. Non solo perchè è stata interrogata una delle più assidue frequentatrici delle notti di Arcore, ma anche perchè la valletta in questione, una delle preferite dell’harem di Berlusconi, è tra quelle che più lo ha difeso e sostenuto dopo l’esplosione dello scandalo sessuale che ha fatto il giro del mondo. Arrivata in Tribunale come ad una sfilata di moda (abitino nero stretch, scollatura generosissima e tacco vertiginoso), Marysthell Polanco è stata ascoltata come testimone dai pm milanesi e ha regalato un nuovo spaccato delle famose “cene eleganti” di Arcore, poi diventate a detta del Cavaliere “gare di burlesque” (pur sempre eleganti, s’intende), raccontando scenette a metà strada tra il comico e il grottesco. La showgirl che al telefono con Berlusconi chiedeva case e programmi tv, non ha risparmiato dettagli sul burlesque di Arcore, nello stesso giorno in cui Berlusconi si è riscoperto statista e ha avanzato la proposta di una riforma dell’ordinamento italiano in senso semipresidenzialista, sul modello francese (ovviamente non escludendo la sua candidatura a Presidente della Repubblica).

In aula a Milano, Marystell dichiara che ad Arcore si è esibita in numerosi spettacoli di burlesque per intrattenere e divertire l’allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, specificando che in alcune occasioni i travestimenti erano alquanto particolari: la Polanco si è esibita in un sexy show con la maschera di Obama, ma non solo. La più fedele delle Olgettine rivela di essersi travestita da Ilda Boccassini, uno dei magistrati dello stesso procedimento in corso, nonchè storica pm antimafia e dei numerosi processi al Cavaliere. “Mi travestivo come il procuratore Ilda Boccassini, con la toga addosso e gli occhialini (…) così gli facevo la sorpesa, per farlo ridere” ha dichiarato Marysthell. Solo per un caso la pm non è in aula, visto che fino a pochi minuti prima della deposizione della Polanco è stata impegnata con un altro testimone-chiave del processo, il ragionier Giuseppe Spinelli, che elargiva danaro alle Olgettine su richiesta del Premier.

berlusconi-marysthell-garcia-polanco

Ed ecco le serate movimentate di Arcore raccontate dalla Polanco: “Si cantava e si ballava, si cenava e c’era il karaoke e poi si scendeva nel teatro e lì si facevano spettacoli e travestimenti“, ma niente nudità, afferma la valletta di Milan Channel, a differenza di quanto testimoniato da Chiara Danese, una delle ragazze costituitesi parte civile nel processo al Cavaliere (qui la sua testimonianza sulle scene imbarazzanti viste ad Arcore). “Nessuna ragazza si spogliava, al massimo restava vestita come si usa nel burlesque – ha spiegato la PolancoReggiseno e mutande molto lavorati e con piume, cappello e boa avvolto al collo“. Tantomeno la showgirl conferma l’abitudine dell’ex premier di pagare le ragazze in cambio di sesso, dichiarandoo di non conoscere le ragazze che avrebbero trascorso nottate con lui ricevendo del denaro: “Non ho mai avuto con lui nessun rapporto nè sessuale nè sentimentale – ha continuato – Mi ha dato dei soldi perchè mia figlia stava male, era allergica ai gatti ed era in ospedale. Poi mi ha aiutato per il mio gruppo musicale (…) Ho sentito dire da alcune ragazze che ricevevano soldi per stare in intimità con Berlusconi, ma io non le ho mai viste“. All’uscita dal tribunale, la Polanco si è concessa ai microfoni dei giornalisti, mostrandosi sorridente in compagnia del giocatore di basket Westher Molteni, 25 anni, che a detta della showgirl diventerà presto suo marito, con la benedizione di Silvio Berlusconi che farà da testimone alle nozze della coppia.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *