Punto su di te, ultima puntata con le lacrime di Claudio Lippi

By on maggio 17, 2012
Seconda e ultima puntata di Punto su di te

JUSTIFY”>Seconda e ultima puntata di Punto su di te

Seconda puntata nonché l’ultima quella che si è svolta ieri sera in prima serata su Raiuno di Punto su di te dopo l’esordio di mercoledì scorso con Claudio Lippi e Elisa Isoardi che ha ricalcato lo show di Carlo Conti I raccomandati ma con un pizzico di regionalismo in più, alla scoperta dei talenti nostrani nelle varie località italiane. Punto su di te, non entusiasmante ma neanche proprio da buttare, è stato l’intrattenimento per i più distratti del mercoledì sera, i classici telespettatori che mentre guardano la tv fanno altro e magari ascoltano distrattamente l’audio. L’esordio piuttosto discreto con 3.161.000 spettatori per uno share del 12,08% ha catalogato il programma Punto su di te come quelle trasmissioni “senza infamia e senza lode” infatti in un pullulare di talent show ormai il telespettatore, diciamocela tutta, non ne può quasi più di questi talenti.

E che l’Italia ne abbia tanti, lo sappiamo, e lo sapevano anche i vip in gara capisquadra e dopo Toto Cutugno, Biagio Izzo, Ricky Tognazzi, Melissa Satta, Paolo Conticini e Maria Grazia Cucinotta della scorsa puntata è stata la volta di Arrigo Sacchi, Marisa Laurito, Rossella Brescia, Pippo Franco, Rosita Celentano e Francesco Pannofino. Neanche a dirlo, dopo la vittoria di Napoli alla scorsa puntata, la città partenopea è arrivata in finale anche in questa ultima puntata insieme alla città di Roma patrocinata da Pippo Baudo. Ma chi ha vinto la finalissima?

 

punto-su-di-te-isoardi-e-pippo-baudo

Ebbene, dopo un confronto diretto all’ultimo voto ha vinto la città di Roma per una manciata di voti con 52 contro i 48 di Napoli che comunque hanno messo in evidenza un talento insito nel Dna, come ha sottolineato la madrina della città campana Maurisa Laurito. E in conclusione Claudio Lippi ha voluto stupire tutti con un’esibizione canora di “Dio come ti amo” di Domenico Modugno che si è guadagnato applausi a scena aperta tanto che il conduttore si è perfino commosso e non ha potuto non nascondere le lacrime. E alla fine della puntata, nei saluti finali, ha voluto sottolineare la finalità della trasmissione che, come ha detto: “E’ stato un altro modo di far vedere un’altra Italia. E credo prima di tutto che ogni italiano se vuole ce la può fare”.

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *