Sto Classico, comicità banale che ricorda il Bagaglino degli anni 90

By on maggio 16, 2012
sto-classico-juliana-moreira

text-align: center”>Sto Classico, spin off di Colorado non convince

La scorsa settimana avevamo bocciato l’esperimento Sto Classico, lo stesso aveva fatto anche il pubblico. Solo 1.957.000 spettatori e il 7,44% di share. Dopo la rivisitazione di Pinocchio nella prima puntata ieri sera è stata la volta di un altro grande classico della letteratura italiana: l’Odissea di Omero.  Si parte dal dilemma della sagace Penelope “Ulisse è veramente il marito ideale o, al contrario, un perfetto fedifrago?”  e si affronta la tematica del tradimento coniugale non senza qualche incredibile colpo di scena. Paolo Ruffini ha interpretato Ulisse, mentre Nicoletta Romanoff ha interpretato Penelope. Lo stile è quello di Colorado, ormai orfano di Belen, anche se gli ascolti di Colorado sono molto lontani. Dopo la prima puntata scrivevo di una comicità casereccia, ma forse si tratta di una comicità banale, fuori luogo. Battutacce al limite del sarcastico che ricordano gli anni 90 del Bagaglino. Guest star della serata Juliana Moreira, improbabile Maga Circe dal sorriso contagioso, Giulia Elettra Gorietti, interprete del ruolo della giovane e seducente Calipso, e per finire Maria Amelia Monti sarà una famosa dea, Atena.

gabri-gabra-polifemo-gabrifemo-sto-classico

Nel cast tra gli altri Angelo Pintus (Poseidone); i Ditelo voi (Marinai); Gem boy (Marinai); Andrea Pisani (Eolo); Gabri Gabra (Polifemo); Michele Manca di Pino e gli Anticorpi (Ermes); Arianna Bergamaschi e il corpo di ballo (Sirene); I Fichi d’India (Scilla e Cariddi); Andrea Pucci (Zeus); Gino Fastidio (Sole); Rita Pelusio (Nausicaa); Luca Peracino dei Panpers (Telemaco); Max Pieriboni (Porcaro); Marco Balestri (Alcinoo); Roberto Fara di Pino e gli Anticorpi (Procio); Claudio Perosino (Procio); Andrea Vigano’ (Procio), Stefano Manca di Pino e gli Anticorpi (Cane Argo); Stefano Manca di Pino e gli Anticorpi (Mangiatore di loto). Un programma che continua a non convincerci e che quando mancano due puntate continuiamo a bocciarlo. Sicuri anche stavolta che Italia 1 poteva fare qualcosa in più.

About Giuseppe Candela

Nato a Nocera Inferiore(Sa) si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi sulla comunicazione politica dal titolo “Pop o Papi? Vizi privati e pubbliche virtù. L’assenza-essenza dei media”. Si sta specializzando nell’ambito televisivo. Appassionato di calcio, di politica e soprattutto del piccolo schermo, ha collaborato e collabora con tv e giornali locali. Da settembre 2009 è opinionista a “Domenica in L’Arena” su Raiuno. Ha scritto e condotto eventi che hanno avuto risonanza nazionale. Guarda con occhio critico la televisione senza nessun pregiudizio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *