Trl Awards: 12 milioni di voti e trionfo di Pausini e Mengoni. Emma Marrone vince mentre era da Maria

By on maggio 6, 2012
mengoni-trl awards 2012-vincitore

text-align: justify”>mengoni-trl awards 2012-vincitoreNonostante tutto e polemiche a parte (vi abbiamo già parlato dell’odissea di locazioni e concessioni) i Trl Awards sono andati… e sono stati un successone. 12 milioni di voti pervenuti, 25 mila persone in Piazzale Michelangelo, in quel di Firenze e un discreto share (nonostante la concorrenza di Amici). Valentina Coreani, praticamente unico volto superstite di Mtv, e i Club Dogo hanno assegnato le dieci statuette. Trionfo di Pausini e Mengoni nelle categorie più importanti, “Wonder Woman Awards” e “Superman Awards”.

La cantante di “Bastava” ha fatto fuori Adele, Katy Perry, Rihanna e Lady Gaga (vincitrice dello scorso anno). Il “Re Matto” ha invece battuto David Guetta, Jovanotti, Fabri Fibra (detentore del titolo) e, inaspettatamente, perfino Tiziano Ferro. A trionfare nella categoria “Best band”, manco a dirlo, sono stati i Modà, praticamente dei “pifferai magici” per le ragazzine di tutta Italia. Contro di loro Negramaro, Red Hot Chili Peppers, LMFAO e i padroni di casa Club Dogo. “Ai se tu pego” di Micahel Telò si porta a casa il premio di “Best tormentone”, il rapper Emis Killa vince il “Best New Generation Awards e i Big Bang (questi sconosciuti verrebbe da dire) si portano a casa il “Best Fan”. Il video dell’anno è Party Rock Anthem degli LMFAO mentre il look più cool è quello di Justin – ciuffo – Bieber. I soliti idioti hanno tenuto banco per “Best Mtv Show” mentre un’ inconsapevole Emma, impegnata a cantare veleno per il fidanzato su Canale 5, si è portata a casa il premio per “Italians Do it Better”.

marco-mengoni-trl-award-2012

Un premio speciale è andato ai Subsonica. Samuel e Boosta hanno ritirato l’ “Mtv History Awards” per la carriera.

Tra le esibizioni ha brillato particolarmente Noemi, intensissima in “sono solo parole”.

Insomma tra un applauso e una polemica i Trl Awards sono andati, ma alla fine una riflessione pervade tutto. Perché ci sono i premi di Trl e Trl è scomparso da un pezzo?

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *