Ballarò, Mara Carfagna all’attacco: “Crozza, le manca Berlusconi?”

By on giugno 20, 2012
Mara Carfagna risponde a Crozza

text-align: justify”>Mara Carfagna risponde a CrozzaMaurizio Crozza ha la battuta pronta per ogni occasione, ma per disinnescare la carica “espolsiva” dei suoi editoriali che fanno da copertina a Ballarò gli ospiti politici hanno un’arma di sicura efficacia: l’interruzione del monologo in corso, “exit strategy” contro la temibile satira del comico genovese. Se in passato erano stati i vari La Russa e Gasparri ad ingaggiare duelli agrodolci con Crozza per difendersi da battute e domande retoriche al vetriolo, ieri sera è andata in scena un’inedita Mara Carfagna al contrattacco. Replicando prontamente all’incalzante ironia sul futuro delle donne in politica, l’ex Ministro delle Pari Opportunità ha provato a prendere Crozza in contropiede, rinfacciandogli una presunta nostalgia di Berlusconi: “E adesso come campa, senza Berlusconi? Come pagherà il mutuo, Crozza?”. Sorridente, ma deteriminata nel proposito di mettere il bastone tra le ruote del “mattatore” di Ballarò, Mara Carfagna ha proseguito nell’azione di “disturbo”, fino ad indurre Crozza a chiedere la cortesia di “far finire il pezzo, essendo un monologo e non un dibattito!”.

carfagna-replica-a-crozza

Non è una novità, del resto, la strategia “offensiva” della Carfagna, già impegnata in altri contesti a fronteggiare colpo su colpo le perduranti insinuazioni sulla sua rapida ascesa nella politica nazionale. Solo pochi mesi fa, durante una memorabile puntata di Robinson (Rai Tre), fu Luisella Costamagna a provocare la giovane dirigente del Pdl, ricordando al pubblico la “querelle” sul rapporto privilegiato tra Silvio Berlusconi e Mara Carfagna, con tutto il contorno di “veleni” che accompagnò nel 2008 la nomina a ministro dell’ex soubrette campana. Adesso nel Popolo della Libertà sono proprio le giovani parlamentari ed ex ministre ad aver un ruolo di primo piano in vista del rilancio della coalizione di centro-destra, “orfana” di Berlusconi e del suo governo e con in più il fardello di un tracollo elettorale inconfutabile.

Tra le favorite nella corsa alla leadership, stando alle più accreditate indiscrezioni della stampa più o meno vicina politicamente allo schieramento conservatore, ci sarebbero proprio Mara Carfagna e Daniela Santanchè, mentre in posizione un pò più defilata rimarrebbe Michela Vittoria Brambilla. Il tema della politica “al femminile” sembra tornato centrale nel dibattito pubblico in Italia, ma a far discutere anche in questo caso è l’influenza del Cavaliere sulle scelte interne al Pdl, materia ancora preziosa per la satira di Crozza e di tanti altri comici. In puntate come quella di ieri, comunque “appesantite” dalla delicatezza dei temi doverosamente affrontati (3 settimane fa, la copertina era “saltata” per rispetto delle vittime del sisma in Emilia Romagna) , il siparietto a sorpresa provocato dalla reazione di Mara Carfagna è stato un utile “imprevisto”, anche se Crozza ne avrebbe fatto volentieri a meno.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *