Caso Ruby. Parla Imane Fadil: “Ci sono foto di Berlusconi a letto con Ruby”

By on giugno 22, 2012

text-align: center”>Processo Ruby: foto Berlusconi sesso con Ruby

Nuova puntata del processo Ruby-bis: si fanno sempre più esplicite e compromettenti le testimonianze delle ragazze coinvolte nello scandalo giudiziario a sfondo sessuale che vede coinvolto l’ex premier Berlusconi, accusato di concussione e prostituzione minorile, e i suoi fedeli amici Lele Mora, Nicole Minetti ed Emilio Fede, imputati di induzione e sfruttamento della prostituzione anche minorile. Stavolta si parla delle prove dei rapporti sessuali tra Berlusconi e Ruby, la minorenne marocchina che frequentava i dopo-cena di Arcore. Una delle Papi girls sentita come parte civile nel secondo filone del processo Ruby, quello a carico di Mora-Minetti-Fede, tale Imane Fadil (in foto, ndr), ha raccontato in aula di essere a conoscenza di foto che ritraggono Ruby e Berlusconi in atteggiamenti inequivocabili, di cui è venuta a sapere durante una cena con amici.

Un tale Gigi –  ha spiegato Imane Fadil – si presentò come il fidanzato di Michelle Conceicao. Disse che Michelle aveva delle foto di natura sessuale con Berlusconi e Ruby, foto che ritraevano Silvio con la testa appoggiata sul ventre di Ruby“. La ragazza in questione, Michelle Conceicao è la stessa che in un’intervista all’Espresso alcune settimane fa aveva dichiarato di aver visto con i suoi occhi Berlusconi e Ruby a letto insieme e che, peraltro, conosce bene la marocchina in quanto era sua coinqilina. “Gli chiesi come mai la Conceicao ne fosse in possesso – spiega ancora Imane Fadil – e lui mi spiegò che un giorno, quando Ruby uscì di casa, Conceicao vide le foto e le prese. Ruby tornò a casa, non trovò le foto, si arrabbiò e nacque un litigio tra le due“.

berlusconi-ruby

Al processo di Milano ha testimoniato anche un’altra delle ragazze che si è costituita parte civile nel processo: Chiara Danese, aspirante miss Italia, era giunta ad Arcore insieme all’amica Ambra Battilana (la ragazza che aveva raccontato la  lap dance della Minetti nuda) su invito di Emilio Fede, ma rimase talmente sconvolta da sentirsi male e chiedere una camomilla. Chiara ha confermato i particolari di quell’unica sera in cui fu ospite dell’allora premier Silvio Berlusconi, e che già aveva raccontato nel processo gemello che vede immputato il Cavaliere: dice di aver provato “disagio” davanti alla Minetti che “si toglie il vestito e resta nuda” durante una lap dance (“Non avevo mai visto una donna completamente nuda“). Poi ricorda le ragazze in cerchio che “baciavano il pene della statuetta di Priapo e simulavano rapporti orali davanti a Berlusconi e Fede, i qualiballavano e toccavano le ragazze nelle parti intime e le incitavano a coinvolgere me e Ambra (…) avevo paura che mi costringessero a fare qualcosa che non volevo fare“. Mostrando una ingenuità che ha quasi dell’incredibile, Chiara Danese ha raccontato di non sappere cosa fosse  Arcore prima di quella sera: “Mi vergogno a dirlo, ma quando dissero ‘andiamo ad Arcore’ io pensai che Arcore fosse un bar qualunque – dichiara la ragazza, che tantomeno sapeva chi fosse Berlusconi Non mi occupo di politica, non la seguo”. Prossima udienza del processo Ruby-bis, prevista per il 6 luglio.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *