Centovetrine: Alex Belli confessa la paura di perdere il posto di lavoro

By on giugno 17, 2012
Alex Belli di Centovetrine: paura di perdere il lavoro

text-align: center”>Alex Belli di Centovetrine: paura di perdere il lavoro

In periodi di crisi accade che anche i privilegiati si sentano precari e avvertano con ansia il terrore di perdere tutto da un momento all’altro. Così, anche uno che problemi sembrerebbe non averne, comincia a porsi delle domande sul futuro: Alex Belli, modello e attore della soap Centovetrine, ha confessato al settimanale Diva e donna di vivere  con inquietudine la congiuntura negativa in cui si trova il nostro Paese e di essere peroccupato di perdere il suo posto di lavoro. Strano, a dire il vero. Perchè si tratta dello stesso Alex Belli che solo pochi mesi fa, invece, non sembrava per nulla toccato dal problema, tanto che ai microfoni dell’inviato di Piazzapulita Alessandro Sortino dichiarava tranquillo: La crisi economica? Ma non esiste, è solo psicologica!.

Ecco, appunto. Quella crisi “psicologica” rischia adesso di renderlo disoccupato: la situazione difficile che da mesi si protrae nel nostro Paese potrebbe decretare la chiusura definitiva di Centovetrine, la soap prodotta da Mediavivere per Canale5, ambientata a Torino e girata negli studi di Telecittà a San Giusto Canavese. Già lo scorso dicembre la produzione era stata sospesa in attesa che Mediaset e Mediavivere trovassero un accordo sui costi elevati del format: per fortuna dopo un paio di mesi si tornò a girare, garantendo a centinaia di persone dell’indotto di conservare il proprio posto di lavoro. Ma adesso la sitazione torna a farsi critica, perchè la prima settimana di agosto il set chiuderà di nuovo e non per le vacanze estive: la produzione è sospesa e non c’è alcuna certezza sul fatto che Centovetrine possa continuare ad andare in onda. In un’intervista a Diva e donna, Alex Belli ha raccontato la sensazione di precarietà provata negli ultimi mesi a causa delle difficoltà della soap.

alex-belli-attore-di-centovetrine

Tutti gli attori sanno di essere dei precari, ma davvero non posso dimenticare il 22 dicembre dello scorso anno quando, di punto in bianco, ci convocarono dicendo che dopo le feste di Natale potevamo anche non tornare sul set ha ricordato Belli – Noi lavoriamo tutti i giorni, alla fine diventa come un lavoro a tempo indeterminato, su cui fai affidamento. Pensare che dall’oggi al domani, può non esserci più, mi ha spaventato”. Soprattutto perchè l’attore aveva deciso di  fare il grande passo e andare a convivere con la sua compagna, mettendosi sulle spalle un mutuo da pagare: “Avevo appena comprato casa a Milano, dopo anni che la cercavo, è un grande loft tutto da ristrutturare, dove andrò a vivere con Katarina, la mia fidanzata. Mi sento fortunato perché non ancora trentenne ho comprato una bella casa grande. Ho alle spalle una gavetta di dieci anni, ma so che questo non è un momento facile“. Anche per le difficoltà vissute sul set di Centovetrine, Alex Belli si era deciso a tentare anche un’altra carta, lanciandosi (senza troppo successo) nella balera della Carlucci a Ballando con le Stelle: “Ho firmato a gennaio, ancora incredulo in quello che andavo a fare, io non sapevo ballare. Perfino in discoteca sono uno di quelli che guarda appoggiato al bancone del bar. E’ stata una bella esperienza e Milly ha fatto bene a insistere“. Adesso però, il futuro è di nuovo tutto da scrivere.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *