Daniele De Rossi e quella strana divisa in campo con la Spagna

By on giugno 11, 2012

text-align: center”>Daniele De Rossi maglia manica corta e lunga

Speciale Europei di Calcio 2012 de LaNostraTv – La posizione in campo come centrale nella difesa a 3, inedita ma dagli ottimi risultati, non è stata la sola stranezza a farsi notare nella performance di Daniele De Rossi contro la Spagna: nella gara d’esordio dell’Italia agli Europei di calcio 2012, terminata con un rassicurante pareggio, il campione della Roma e della Nazionale è sceso in campo indossando una particolare maglia da gioco. La stranezza nella divisa di De Rossi, che ha indossato una maglietta con una manica lunga e una corta, non è passata inosservata e le foto del calciatore hanno fatto il giro del web. Così, tutti a chiedersi il perchè di questa scelta del centrocampista della Roma.

In realtà quella di De Rossi non è una stranezza, nè una novità, ma piuttosto un’abitudine e i tifosi lo sanno: da tempo i supporters giallorossi hanno notato la mise di Daniele De Rossi, che scende in campo con una sottomaglia con una sola manica, con la destra lunga a coprire il braccio e la sinistra corta, o viceversa. Lo stesso ha fatto anche in campionato e in diversi match giocati con la Nazionale da circa un anno a questa parte. Sono tante e diverse le ipotesi sul significato della scelta stilistica di “Capitan futuro“: la sua natura di calciatore istintivo e molto superstizioso ha fatto subito pensare ad un portafortuna un po’ inusuale, come i suoi tanti gesti scaramantici prepartita (uno su tutti, toccare il soffitto del corridoio che porta agli spogliatoi). Un’altra teoria vorrebbe invece il calciatore intento a proteggere i suoi numeosi tatuaggi

daniele-de-rossi

De Rossi è un vero appassionato di tatoos: sul braccio sinistro, come ha raccontato lo stesso calciatore, ne ha uno dedicato alla figlia Gaia, avuta dall’ex moglie Tamara Pisnoli (si sono separati nel 2009 dopo tre anni di matrimonio). Si tratta di “un Teletubbies con le parole di Favola dei Modà, gliela cantavo per addormentarla“, ha detto De Rossi, quasi giustificandosi, in un’intervista dello scorso anno al settimanale Rolling Stones. E se la maglietta che copre il braccio servisse a difendere il disegno a cui tiene tanto da colpi in campo che potrebbero rovinarlo? E se invece servisse a nascondere un nuovo (l’ennesimo) tatuaggio? In realtà De Rossi indossa questa strana combinazione di maglie talvolta coprendo un braccio, talvolta l’altro (sul braccio destro ha tatuata una citazione latina: Ubi tu Gaius, ibi ego Gaia, Dovunque tu sia, lì io sarò). Più naturale dunque pensare ad un gesto di pura scaramanzia o a un semplice vezzo da campione.  Il mistero lo potrebbe svelare solo lui: chissà che qualche cronista curioso non gliene chieda conto nel corso di questi Europei

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *