Diva e Donna “pizzica” Grillo in Costa Smeralda: paparazzi alle costole del leader 5 Stelle

By on
Beppe Grillo a Porto Cervo

text-align: justify”>Beppe Grillo a Porto CervoBeppe Grillo non ha mai fatto mistero della sua invidiabile condizione economica, frutto di anni trascorsi sulla cresta dell’onda, tra televisione e teatri di tutta Italia. Adesso che il comico genovese bussa prepotentemente alle porte del Parlamento nazionale, ogni sua mossa finisce sotto la lente d’ingrandimento dei mass media italiani, tra i quali spiccano per “accanimento terapeutico” le riviste di gossip. Le vacanze sarde del vulcanico guru del MoVimento 5 Stelle, dopo mesi di campagna elettorale “pancia a terra” nelle piazze di tutta Italia, sono state documentate, per conto del settimanale “Diva e Donna”, dagli instancabili paparazzi che (per l’intera stagione estiva) si annidano in spiagge “esclusive” come quella di Porto Cervo a caccia di vip e leaders politici. L’attenzione, spesso morbosa, verso la vita privata dei principali attori della vita pubblica nazionale, non è prerogativa dei soli rotocalchi italiani, ma contribuisce ad incrementare quella personalizzazione-spettacolarizzazione della politica che tante “vittime illustri” periodicamente ha lasciato sul campo.

alghero-comizio-di-grillo

Niente da temere, comunque, per il Beppe nazionale, a parte i chili di troppo evidenziati dall’impietoso obiettivo dei paparazzi, particolare ampiamente giustificato dai 63 anni che l’artista ligure porta sulle spalle. Le bordate più temibili, per Grillo ed i suoi attivisti, stanno attualmente arrivando dai grandi quotidiani nazionali, ai ferri corti col MoVimento 5 Stelle sin dai primi giorni di vita dell’esperimento politico più significativo degli ultimi 10 anni nel panorama nazionale. Oltre ai periodici attacchi riservati da Libero e Il Giornale, ma anche da L’Unità e dagli altri giornali più o meno apertamente schierati per l’una o per l’altra parte politica, sono stati gli articoli e gli editoriali dei più influenti opinionisti di Repubblica e Corriere della Sera ad infastidire Grillo ed i suoi candidati, impegnati nella battaglia per “l’autosufficienza” del web rispetto ai media tradizionali.

In termini di coerenza, qualche malinteso in più era stato suscitato dal servizio dedicato da “Chi?” a Federico Pizzarotti, neo-sindaco del M5S di Parma e simbolo dell’ascesa dei “grillini” ai vertici delle istituzioni locali. Il dibattito interno al MoVimento 5 Stelle è comunque serrato, anche perché né Grillo né chi gli sta vicino nega la delicatezza della fase appena iniziata, all’indomani del “boom elettorale” che lancia il M5S nell’Olimpo della politica italiana ed a pochi mesi dalla prova cruciale delle elezioni politiche. Sarà il fuoco amico (dopo la tregua elettorale, qualche scintilla comincia a notarsi) o l’inimicizia della stampa nazionale a fare da argine contro la travolgente avanzata di Beppe Grillo?

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *