Emilia, concerto per i terremotati: il 25 giugno in diretta su Raiuno

By on giugno 4, 2012
beppe carletti nomadi

text-align: justify”>beppe carletti nomadiL’idea è venuta a Beppe Carletti, leader dei Nomadi: organizzare un grande concerto benefico per le popolazioni colpite dal sisma in Emilia. E coinvolgere, prima di tutto, i big emiliani. “Mi sono accorto, pensandoci, che c’erano un sacco di artisti emiliani – ha raccontato – con cui creare un grande concerto per i terremotati”. Detto, fatto. La data è fissata, il grande evento si terrà il prossimo 25 giugno allo Stadio Dall’Ara di Bologna e la diretta andrà in onda – quasi sicuramente – su Raiuno.

Il ruolo di padrone di casa è stato affidato a Fabrizio Frizzi, hanno già confermato la loro presenza Francesco Guccini (il primo ad aderire), Laura Pausini (che devolverà anche l’incasso dei concerti di Verona del 4, 5 e 6 giugno agli sfollati del sisma), Vasco Rossi, i Rio, i Modena City Ramblers, Luca Carboni, Cesare Cremonini, Gianni Morandi, Ligabue, Zucchero e sua figlia Irene Fornaciari, Gaetano Curreri degli Stadio: “Siamo parecchi e tutti tosti, siamo emiliani”, dice Carletti. Presente all’appello anche Samuele Bersani: “Per la prima volta – è il suo commento – possiamo ricambiare noi cantanti la generosità che tante volte la gente d’Emilia ha dimostrato nei nostri confronti, mi sembra un’ottima cosa”.

laura-pausini

Provengono dalla stessa terra anche gli altri organizzatori di Emilia: live, ovvero il consigliere Barbieri e il produttore Rai Franco Cantarelli. Il prezzo del biglietto sarà di circa trenta euro, cifra che salirà per chi vorrà andare in tribuna. Carletti assicura che non circoleranno biglietti omaggio: “Che solidarietà sarebbe? Ognuno deve dare qualcosa, noi artisti non prenderemo un euro e anche chi ci accompagna pagherà”. Secondo le stime, l’incasso si aggirerà intorno al milione di euro e sarà utilizzato interamente per le popolazioni colpite dalla tragedia: “La volontà – spiega Carletti – è quella di individuare degli obiettivi precisi per la ricostruzione, scuola o asilo che sia. Contatteremo direttamente la Regione e l’ente per organizzare il tutto”.

About Nad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *