Euro 2012: Daniele De Rossi, il muro di Italia-Spagna

By on giugno 11, 2012
Daniele De Rossi, centrocampista

text-align: center”>Daniele De Rossi, centrocampista

Daniele De Rossi, insieme al resto del reparto difensivo e ad Antonio Di Natale, è stato l’eroe di Italia-Spagna. Il suo inizio a questo Europeo è stato particolare, e ha offerto molti spunti interessanti. De Rossi, infatti, ha giocato fuori ruolo. Lui è un centrocampista, bravissimo a interdire e altrettanto bravo a costruire gioco. Tuttavia, è stato impiegato come centrale difensivo. La scelta di Prandelli è stata dovuta all’infortunio incorso ad Andrea Barzagli e alla necessità di avere palleggiatori abili davanti alla porta, in modo da ingannare le maglie spagnole a centrocampo.

Daniele De Rossi si è comportato benissimo, dimostrandosi vero baluardo per la nostra difesa. L’eclettismo va quindi ad aggiungersi alle altre doti del gioiello romanista. La sua storia è quella di un predestinato. Già idolo per la Roma ai tempi della primavera, ha esordito in seria A nel 2001 ed è diventato titolare nel 2003, nonostante all’epoca avesse solo 20 anni. Da allora il centrocampo giallorosso è saldamente nelle sue mani. E’ una bandiera, come sempre più raramente se ne vedono nel mondo del calcio. Potrebbe giocare nelle squadre migliori del mondo, ma lui ha scelto di rimanere nella squadra della sua città, non importa se la bacheca rimarrà vuota.

Daniele De Rossi

La storia di Daniele De Rossi in Nazionale è simile. Di fatti, l’unico episodio negativo è stata la squalifica nel 2006, in pieno mondiale tedesco, che gli è costata tre partite (è tornato in tempo per la finale). Il posto da titolare fisso in Azzurro lo ha conquistato a partire dal 2008, durante l’Europeo che lo ha visto grande protagonista. Anche il 2010 ha fatto registrate prestazioni buoni, nonostante la pessima figura rimediata dalla squadra in generale.

Quest’anno, a Roma, la svolta tattico: il tecnico Luis Enrique lo ha più volte schierato in difesa, dove ha brillato. Che sia questo il futuro di De Rossi? Un futuro da libero vecchio stampo?

About Giuseppe Briganti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *