Euro 2012, Germania – Grecia: la sfida d’Europa esce dal campo. Formazioni e pronostici

By on giugno 22, 2012

text-align: justify”>Quella di questa sera sembra essere una sfida densa di significati, che va oltre “il gioco del pallone” disputato nel rettangolo verde. Da una parte la Grecia, lo stato europeo più in difficoltà, dall’altra la Germania, quella dei Bund, dello Spread e dell’esempio da seguire in tutto il continente. Ma il calcio è calcio e, per fortuna, ci serve anche ad evadere dalle tematiche politico-economiche che tengono banco al momento. Solo calcio e divertimento in una sfida che, proprio come quella di  ieri sera tra Repubblica Ceca e Portogallo, sembra già avere dei vincitori annunciati.

I giornalisti non hanno dubbi, gli addetti ai lavori neanche, gli scommettitori men che meno. La Germania sarà la prossima semifinalista e la Grecia ballerà in campo il sirtaki.

Prima di sentenziare però, è bene osservare ognuno dei 90 minuti che stasera, in quel di Danzica, porteranno alla vittoria di una o dell’altra. Insomma, la Grecia ha vinto il titolo europeo nel 2004 e la Germania rischia di soffrire di ansia da prestazione e sindrome da superfavorita. Il rovescio della medaglia però è inevitabile. Siamo onesti, la nazionale greca resta comunque una squadra dal livello tecnico medio basso e la Germania, con i suoi giovani campioni affermati nel panorama internazionale, il suo carnet di successi nei precedenti tornei e il suo risultato sbanca girone ottenuto negli ottavi (tutte le partite vinte), parte quantomeno in pole position. Dalla loro parte non c’è però la simpatia. “Siamo favoriti, lo dice la logica. Rispetto per la Grecia ma possiamo sicuramente batterli” ha dichiarato Joachim Low, CT tedesco.

E a proposito di CT, diamo un’occhiata alle probabili formazioni scelte…

grecia-euro-2012

Per la Germania si profila il solito 4-2-3-1 animato da Neuer, Boateng, Hummels, Badstuber, Lahm; Schweinsteiger, Khedira; Muller, Ozil, Podolski; Gomez. La Grecia dovrebbe tentare uno schema 4-3-3. In campo Sifakis, Torosidis, K.Papadopoulos, Papastathopoulos, Tzavellas; Maniatis, Katsouranis, Makos; Salpingidis, Gekas, Samaras (riuscite a leggerli tutti di seguito e ad alta voce?).

Appuntamento su Raiuno quindi, ore 20.45, per scoprire chi sarà la squadra che si affiancherà al Portogallo di Cristiano Ronaldo (vogliamo parlare del suo colpo di testa?).

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *