Euro 2012, i convocati di Prandelli: ecco chi ha lasciato a casa

By on giugno 4, 2012
Cesare Prandelli

text-align: center”>Cesare Prandelli

Cesare Prandelli ha diramato il 29 maggio la lista dei 23 convocati che parteciperanno ad Euro 2012, la massima competizione continentale per nazionali. Nel complesso, la diffusione della lista non è stata accompagnate dalle polemiche, cosa che è accaduta invece spesso negli ultimi anni. Ricordiamo, per esempio, le polemiche susseguite all’esclusione di Cassano nel mondiale del 2010, di Panucci nel mondiale del 2006 e di Roberto Baggio in quello del 2002.

Ciononostante è possibile muovere più di qualche critica a Cesare Prandelli. La lista dei 23, infatti, appare incompleta, ‘strana’. In parole povere, Cesare Prandelli ha ‘dimenticato’ qualcuno a casa.

Iniziamo dalla mancanza più vistosa: il centravanti. Probabilmente è la prima volta che l’Italia parte per una competizione internazionale senza una prima punta ‘pura’. Tutti gli attaccanti convocati sono veloci, tecnici ma di media-bassa statura e non eccellenti nel colpo di testa. L’intenzione di Prandelli, ovviamente, è quella di perseverare nel gioco palla a terra e con scambi rapidi (clicca qui per i particolari). Ciò non toglie che, magari nelle fasi in cui le idee latitano, i lanci lunghi alla ‘torre centrali’ possano rappresentare un’alternativa accettabile. Tra le motivazioni che hanno spinto Prandelli ad operare questa scelta, c’è sicuramente lo scarso rendimento dei nostri attaccanti centrali: Gilardino, Osvaldo, Pazzini, Matri. Nessuno di loro ha brillato in questo campionato, il più prolifico di essi ha segnato una decina di gol scarsa.

Cesare Prandelli

Eppure, le loro doti e la loro esperienza non sono da mettere in discussione. Gilardino è stato addirittura campione del mondo nel 2006, Pazzini è stabilmente nel giro della Nazionale da 3 anni, Matri ha vinto lo scudetto quest’anno con la Juventus e Osvaldo vanta esperienze importanti in Spagna.

Infine, c’è un altro escluso eccellente, di cui nessuno parla: Aquilani. Il centrocampista del Milan risponde alle caratteristiche richiede da Prandelli ed è stato anche protagonista di una discreta stagione. Perché non è stato chiamato? Non è dato saperlo, il mister non haproferito parola su di lui.

About Giuseppe Briganti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *