Euro 2012. Italia-Inghilterra: le probabili formazioni. Balotelli torna titolare

By on giugno 24, 2012
foto-England-vs-Italy

text-align: center”>

Se è vero che “squadra che vince non si cambia“, meglio andare sul sicuro. Cesare Prandelli è abituato a comunicare le formazioni solo in zona Cesarini (per restare in ambito calcistico) anche agli stessi giocatori, ma questa sera non dovrebbero esserci grosse sorprese in campo. Stavolta ci si gioca la permanenza ad Euro 2012 con uno scontro diretto e l’avversario è di quelli temibili: l’Inghilterra di  Hogdson è una squadra dall’impronta italiana, che reca ancora le tracce della lunga stagione guidata da Fabio Capello e che ha chiuso al primo posto il girone eliminatorio. Una sfida affascinante tra due squadre per molti aspetti considerate simili, che non hanno brillato rispetto alle aspettative ma sono comunque riuscite ad imporsi sugli avversari e ora cercano il riscatto davanti alle rispettive tifoserie.

Durante la settimana è stato tutto un fiorire di complimenti reciproci tra i campioni dell’una e dell’altra squadra e in effetti di incroci interessanti ce ne sono: su tutti, l’esperienza di Mario Balotelli, che ritroverà in campo alcuni dei suoi compagni di squadra al Manchester City e contemporaneamente dei rivali dello United (come la stella del calcio inglese Wayne Rooney). E proprio Mario Balotelli, il più esperto tra gli azzurri del calcio inglese, riconquisterà stasera la la maglia da titolare al fianco di Antonio Cassano, dopo la panchina iniziale nel match contro l’Irlanda. D’altronde in conferenza stampa si era mostrato sicuro di poter vincere: “L’Inghilterra non mi fa paura“, ha dichiarato Supermario. Ed è giunto il momento di dimostrarlo. Se la formazione di Hodgson manterrà il 4-4-2 che sinora si è rivelato vincente su Svezia e Ucraina e comunque solido nel pareggio con la Francia, anche il nostro c.t. Cesare Prandelli sembra orientato a confermare l’undici che ha battuto l’Irlanda. Vediamo dunque le probabili formazioni di Italia-Inghilterra.

foto-inghilterra-rooney

Per gli inglesi a presidiare la porta ci sarà Hart (che ha ricevuto gli elogi del nostro portiere Gigi Buffon), con la difesa composta da Terry e Lescott centrali, con Johnson e Cole sulle corsie laterali. Il centrocampo sarà guidato da Gerrard e Parker con Milner e Young a sostegno delle due punte Welbeck e Rooney. Per l’Italia, appena sciolto l’ultimo dubbio (quello su Thiago Motta, che sembra destinato alla panchina per la contrattura al bicipite femorale), la formazione dovrebbe ricalcare il 4-3-1-2 visto con l’Irlanda: Buffon in porta con Bonucci e Barzagli centrali; sulle fasce confermati Abate e Balzaretti. A centrocampo di nuovo la coppia De Rossi-Pirlo insieme all’ottimo Claudio Marchisio (uno dei migliori in campo nell’ultimo match) e Montolivo pronto a sostituire Motta alle spalle delle due punte Cassano e Balotelli. Tutto pronto a Kiev per il fischio d’inizio.

Italia (4-3-1-2): Buffon; Abate, Barzagli, Bonucci, Balzaretti; Marichisio, Pirlo, De Rossi; Montolivo, Balotelli, Cassano. A disposizione di Cesare Prandelli: De Sanctis, Sirigu, Maggio, Giaccherini, Ogbonna, Thiago Motta, Di Natale, Diamanti, Nocerino, Borini, Giovinco.

Inghilterra (4-4-2): Hart; Johnson, Terry, Lescott, Cole; Milner, Gerrard, Parker, Young; Rooney, Welbeck. A disposizione di Hodgson: Green, Butland, Jones, Baines, Jagielka, Kelly, Downing, Henderson, Oxlade Chamberlain, Walcott, Carroll, Defoe.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *