Euro 2012: Italia-Irlanda, probabili formazioni: Prandelli cambia modulo e giocatori

By on giugno 18, 2012
La Nazionale di calcio

text-align: center”>La Nazionale di calcio

Cesare Prandelli aveva detto che avrebbe cambiato e lo ha fatto. Aveva parlato di 3 o 4 cambi ma aveva specificato che avrebbe confermato la difesa a 3, con De Rossi centrale. Il ritorno di Andrea Barzagli ha però sparigliato le carte.

Le novità sono sostanzialmente due: le sostituzioni rispetto all’ultima partita e il cambio di modulo. Cesare Prandelli ha deciso di tornare al più classico dei 4-3-1-2, lo stesso sistema che ha portato gli Azzurri ad Euro 2012. I cambi hanno invece coinvolto gli esterni, Maggio e Giaccherini, un difensore centrale, Bonucci, e Balotelli, che invece è attaccante. Si tratta di bocciature? Per l’esterno della Juventus probabilmente no: semplicemente ha speso troppe energie nelle prime due partite. Per gli altri, Maggio in testa, la sostituzione ha motivazione tecnica (eccezion fatta per Balotelli, infortunato).

Ecco, dunque, la probabile formazione con cui l’Italia affronterà l’Irlanda: Buffon; Abate, Chiellini, Barzagli, Balzaretti; De Rossi, Pirlo, Marchisio; Motta; Cassano, Di Natale.

Cosa si può dire di questa Nazionale rivoluzionata? Il ritorno di Barzagli in difesa dona sicurezza, ma non è quello il reparto in cui abbiamo difettato. Sono mancati i gol e da questo punto di vista Di Natale offre più garanzia di Balotelli (ha fatto 80 gol in tre anni). Infine, fa piacere il ritorno di Daniele De Rossi da centrocampista, ruolo nel quale può esprimere tutte le sue potenzialità.

Cesare Prandelli

E l’Irlanda, come si comporterà? Dal canto suo, Giovanni Trapattoni non ha intenzione di fare sconti all’Italia. Non ha nessuna voglia di lasciare questo Europeo a zero punti, anche a costo di sancire l’eliminazione degli Azzurri. Ecco gli undici che scenderanno in campo contro la nostra Nazionale: Given, O’Shea, St Ledger, Dunne, Ward, Duff, Whelan, Andrews, McGeady, Keane, Doyle. Nomi certamente non altisonanti e che non dovrebbero impensierire i nostri più di tanto. L’Irlanda si schiererà in un accademico 4-4-2.

About Giuseppe Briganti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *