Euro 2012. Italia-Spagna, Prandelli: “Siamo sereni”, Buffon: “Vogliamo stupire”

By on giugno 10, 2012
Europei 2012: Prandelli e Buffon su Italia Spagna

text-align: center”>Europei 2012: Prandelli e Buffon su Italia Spagna

Alla vigilia dell’esordio agli Europei di calcio 2012 della nostra Nazionale, che affronterà le furie rosse della Spagna, Cesare Prandelli si è mostrato molto tranquillo e senza preoccupazioni in conferenza stampa: “Abbiamo lavorato davvero bene, siamo sereni. Ho dormito come un bambino…” ha dichiarato ai giornalisti. I campioni in carica non lo spaventano quindi, anche se la superfavorita Spagna, ammette il c.t., “è la squadra da battere, ha un gioco consolidato che esprime a prescindere dall’avversario. Poche avversarie riescono a contrastarla. Ha un’organizzazione perfetta ed esprime il suo gioco a livelli altissimi“. Ma Prandelli assicura che la formazione di Del Bosque non troverà certo la strada spianata: gli Azzurri si affideranno alla regia di Pirlo (“Se la Spagna marca Pirlo sono contento, vuol dire che noi abbiamo la palla”) e al talento di Balotelli (“Deve pensare che la generosità può essere l’arma vincente“). A chi gli fa notare gli ultimi risultati deludenti della squadra, Prandelli risponde che l’intento è proprio quello di sovvertire il pessimismo che accompagna la Nazionale, giocando al massimo delle proprie possibilità. Tutti si devono sentire titolari, ogni giocatore deve farsi trovare pronto, e daremo tutto quello che abbiamo”, ha detto il mister riguardo alla formazione che scenderà in campo contro la Spagna Campione d’Europa e del Mondo.

gigi-buffon

Alla conferenza stampa di ieri, insieme al c.t., c’era anche il portierone Gigi Buffon, che ha ostentato altrettanta sicurezza: ”Abbiamo voglia di stupire. Gli spagnoli sono più forti, ma ogni tanto a vincere sono i più bravi”, ha dichiarato il Capitano, che sembrarebbe dunque convinto della superiorità tecnica degli azzurri. In realtà Buffon ha fatto riferimento anche ad alcune edizioni passate del torneo, quando squadre come Grecia e Danimarca, contro ogni pronostico, si rivelarono poi campioni d’Europa. Un po’ a malincuore, ha ricordato anche l’ultima edizione degli Europei, quando gli azzurri crollarono proprio contro la Spagna ai calci di rigore (episodio rievocato ieri anche dai campioni spagnoli Xavi  e Casillas): ”Il precedente del 2008 brucia un pochino, ma da quel momento la Spagna ha legittimato tutto quello che ha conquistato. Nel loro momento migliore, però, noi siamo riusciti a creare difficoltà senza rubare nulla”.

Gigi Buffon è il nostro portiere da ben 15 anni, una bandiera del calcio italiano che ama rivendicare l’attaccamento alla Nazionale: ”Dal 1997 indosso questa maglia, è bello vedere che ci sono ancora. Vuol dire tanto”. Infine, non è mancata una piccola parentesi sulle vicende del calcioscommesse, da cui lui stesso è stato lambito: Buffon ha ammesso che ‘queste situazioni non ci aiutano a trovare la serenità giusta, ma, se si è uomini di esperienza, tutto questo può diventare uno stimolo in più”. Gli azzurri quindi ce la metteranno tutta per risollevare le sorti della squadra che ultimamente ha deluso sul campo e fuori dal campo, incontrando soprattutto la disillusione dei tifosi: “In questo momento il Paese non sta attraversando un periodo facile. Ma possiamo rendere gli italiani orgogliosi della maglia azzurra“. Riusciranno nell’impresa?

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *