Euro 2012: l’ Italia pareggia con la bestia nera Croazia (1 a 1), passaggio ai quarti complicato

By on giugno 14, 2012
Foto di Pirlo Euro 2012

text-align: justify”>Foto di Pirlo Euro 2012Finisce con un altro 1 a 1 la seconda partita dell’ Italia. Questo risultato, purtroppo, complica seriamente il passaggio ai quarti di finale. L’ Italia non solo dovrà trovare la vittoria con l’ Irlanda, ma dovrà sperare anche nella correttezza degli avversari visto che nel prossimo turno giocheranno contro la Spagna e la Croazia. I gol sono di Pirlo per l’ Italia su punizione e di Mandzukic per la Croazia a causa di un errore di Chiellini. Questa la classifica del girone C dopo questa partita: Croazia 4 pt, Italia 2 pt, Spagna 1 pt, Irlanda 0 pt. Ecco il riassunto della partita.

Primo tempo – La partita parte subito con le due squadre aggressive, entrambe le nazionali vogliono vincere questa partita. L’ Italia ha riconfermato la stessa formazione che ha fronteggiato bene la Spagna e il primo quarto d’ ora la nostra nazionale dimostra ancora una volta di essere molto migliorata rispetto all’ amichevole con la Russia con due grandi occasioni sprecate da Balotelli. La Croazia poi reagisce e l’ Italia inizia ad essere confusa con le azioni che si concentrano tutte nella metà campo azzurra. Ma al 39′ cambia tutto perché Balotelli subisce un fallo da posizione interessante, a battere la punizione ci pensa Pirlo che con un tiro magistrale calcia direttamente in porta. La nostra nazionale così passa in vantaggio che è il risultato che serve. Il primo tempo si chiude così con l’ Italia in vantaggio che nel secondo tempo deve però tenere il ritmo e non abbassare la guardia.

balotelli-contro-corluka-italia-croazia-euro-2012

Secondo TempoLa Croazia entra in campo convinta di poter riaggrappare il risultato, mentre l’ Italia cerca di mantenere il risultato. Con il passare dei minuti però l’ Italia inizia a sembrare subito stanca e la Croazia ne approfitta per fare la partita. Al 71′ con l’ Italia in sofferenza, Mandzukic ne approfitta grazie ad un errore di Chiellini e  pareggia il conto. La nostra nazionale nonostante i cambi di Thiago Motta e Balotelli sostituiti da Montolivo e Di Natale non riesce a trovare la reazione giusta per riportarsi in vantaggio. I Croati invece prendono in mano la partita che si gioca quasi sempre nella metà campo azzurra. L’ ultima mossa di Prandelli è quella di sostituire Cassano con Giovinco, ma la partita non cambia e gli azzurri non riescono più a creare nulla. Al 91′ poi l’ Italia spreca una grande occasione con Pirlo che non coordina bene i movimenti. Finisce con 6 minuti di recupero la partita che complica così il cammino italiano.

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *