Euro 2012. La stampa inglese riconosce la supremazia italiana ed elogia gli Azzurri

By on giugno 25, 2012

text-align: justify”>

Euro 2012. Italia-Inghilterra: la stampa inglese elogia gli azzurri

Speciale Europei di calcio 2012 de LaNostraTv – “Il cuore dell’Inghilterra in frantumi ancora una volta ai rigori, mentre l’Italia trionfa“, titola il Guardian all’indomani del quarto di finale di Euro 2012 che ha visto una splendida Italia imporsi su un’Inghilterra timida e spenta, che ha trovato la disfatta ancora una volta ai calci di rigore, per la sesta volta in una fase finale di un torneo. A raccontare la partita ci sono le parole dei cronisti del Guardian, che ammettono che gli uomini di Hodgson “hanno resistito all’incessante pressione italiana per tutta la partita e nessuno può dire che il risultato non sia giusto. A maggior ragione dopo che l’Italia ha accumulato 35 tentativi rispetto ai solo 9 dell’Inghilterra, mantenendo gelosamente il possesso palla per il 64% dell’incontro“. Un’analisi lucida ed obiettiva della sconfitta inglese: esaltati dall’ultima vittoria ai danni dell’Ucraina padrone di casa, gli undici di Hogdson sono comunque apparsi alla stampa inglese “umili, a Kiev soprattutto modesti“.

Il cammino dei Tre Leoni, visto dalla stampa inglese, è stato insomma, “un inizio, un pasticcio e una fine: una squadra mediocre fuori dall’Europeo, surclassata dal dominio dell’Italia per tutti i 120 minuti che ha meritato la semifinale di Varsavia“. Così sostiene l’autorevole Times, che si dà ai giochi di parole titolando in prima pagina “Speranze in cenere“, sfruttando l’assonanza della parola Ash con i nomi dei due giocatori che hanno segnato l’esito dell’incontro grazie ai loro errori dal dischetto: Ashley Young ed Ashley Cole. Per il Daily Telegraph, la sconfitta inglese è stata “la cronaca di una morte preannunciata, o di un fallimento preparato al meglio. L’Inghilterra ha meritato la sconfitta ai rigori” ammette il quotidiano, denunciando “i limiti tecnici già evidenziatisi in due ore di calcio. Un limite rispetto all’Italia, ma soprattutto ad Andrea Pirlo“. Già, proprio lui, che ieri si è conquistato di nuovo l’etichetta di Man of the match: lo juventino è stato protagonista di un’ottima prestazione, riconosciuta anche dalla stampa nglese, che ha elogiato la sua performance di regista del nostro centrocampo.

foto-inghilterra-rooney

Alcuni dei suoi passaggi sono stati semplicemente sontuosi, ha smistato i palloni nella metà campo inglese come se usasse il navigatore satellitare” scrive sempre il Telegraph. E il cucchiaio sfoderato in occasione dei calci di rigore? “E’ stata classe pura, l’ispirazione di un’immaginazione e un talento unico“. Del resto, chiede il Daily Mail, “chi ha un altro Andrea Pirlo? Ha creato una voragine tra le due nazioni, l’Inghilterra non ha nessuno come lui” ammette amaramente. “Ashes to ashes” (cenere alla cenere), “CrAsh” e “I sogni di Roy finiscono in cenere” titolano ancora il Mirror, il Sun e il Daily Express: un crollo totale e senza attenuanti per i Tre Leoni di Hodgson, che hanno deluso profondamente tutti i tifosi inglesi e non hanno dimostrato il carattere e la qualità che in sfide come queste vanno necessariamente spese sul campo. Odi agli Azzurri di Prandelli, che in un torneo difficile in cui sono partiti da tutt’altro che favoriti, hanno raggiunto l’olimpo delle prime quattro Nazioni d’Europa.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *