Euro 2012. Le emozioni di Italia-Germania: la storia è dalla parte degli Azzurri

By on giugno 28, 2012
Grosso e Del Piero affondano la Germania alla semifinale dei Mondiali 2006

text-align: justify”>Grosso e Del Piero affondano la Germania alla semifinale dei Mondiali 2006

Speciale Europei di calcio 2012 de LaNostraTv – Italia-Germania, la semifinale degli Europei del 2012 che i nostri Azzurri proveranno a portare a casa stasera a Varsavia, sarà un incontro che terrà incollati ai televisori milioni di tifosi da tutto il mondo. Perchè Italia-Germania non è una semplice partita, ma una sfida ricca di significati, “epica” l’ha definita Daniele De Rossi, che ha segnato la storia delle due Nazionali, capaci di regalare spettacolo ed emozioni ogni volta che i loro cammini si sono incrociati. Il primo precedente che viene in mente ai tifosi Azzurri, forse perchè uno dei più recenti, oppure perchè ci ha visti poi trionfare nella successiva finale con la Francia, è sicuramente la semifinale dei Mondiali del 2006, giocati proprio in casa dei tedeschi. A Dortmund, infatti, l’Italia di Lippi si impose per 2-0 con il goal liberatorio di Grosso e quello all’ultimo secondo di Alessandro Del Piero, dopo una sfida combattutissima che vide le due formazioni sfidarsi ai tempi supplementari.

Allo stesso modo nel cuore di tutti tifosi Azzurri, eccetto magari quelli di giovane età, non può assolutamente mancare la leggendaria semifinale di Città del Messico ai Mondiali del 1970, forse una delle partite più belle della storia della Nazionale. Oopo l’1-1 dei primi 90 minuti, infatti, con l’allora Germania Ovest che pareggiò il risultato proprio all’ultimo minuto, le due Nazionali si scatenarono proprio durante i due tempi supplementari, segnando ben 5 goal che fissarono il risultato finale sul 4-3 per gli Azzurri, al termine di un botta e risposta culminato nel goal di Gianni Rivera al 111′. Un’altra sfida altrettanto memorabile, però, è stata la finale Italia – Germania giocata a Madrid nei Mondiali di Spagna del 1982, quando gli Azzurri di Bearzot si proclamarono Campioni del mondo imponendosi per 3-1 sui rivali con i goal di Rossi, Tardelli ed Altobelli. Una serata scolpita nella memoria nazionale anche con le immagini della calorosa esultanza dell’allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini sugli spalti del Bernabeu.

gigi-buffon

I numeri, dunque, parlano chiaro, e non solo in riferimento agli incontri mondiali (in cui le due squadre si sono incontrate in tutto 5 volte): i precedenti tra Italia e Germania, infatti, sono stati ben 30, ma tra questi le vittorie azzurre sono a quota 14 contro le 7 dei tedeschi, oltre ai 9 pareggi. Ma il dato statistico più importante dice che la Germania non ha mai battuto l’Italia in una gara ufficiale. Proprio così, perchè tutte le vittorie tedesche, di cui l’ultima (2-0) risale al 1995 a Zurigo in occasione del centenario della federcalcio svizzera, sono arrivate soltanto tra le amichevoli, che tra le due squadre sono state in tutto 23. L’ultimo incontro in ordine di tempo data febbraio 2011, e fu proprio un’amichevole terminata 1-1, mentre tra i precedenti europei (due pareggi in tutto), il più recente è quello ai gironi di Inghilterra 1996, terminato 0-0 con errore dal dischetto di Zola. La semifinale che ora tutti aspettiamo ci mostrerà di fronte due delle Nazionali più prestigiose e titolate al mondo, ma i nostri Azzurri hanno dimostrato, nel corso della storia, di avere sempre una marcia in più rispetto ai rivali, soprattutto in sfide cruciali come questa: spetta ora ai ragazzi di Prandelli incrementare la tradizione e dimostrare all’austera Germania che, almeno sul campo, non prendiamo lezioni di “rigore” da nessuno.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *