Euro 2012: Mario Balotelli contro tutti. La stampa lo perseguita, i compagni lo attaccano. E poi c’è la storia del “vaffa”

By on giugno 20, 2012
mario balotelli euro 2012

text-align: justify”>mario balotelli euro 2012La stampa inglese lo perseguita, quella italiana non è da meno. Lui, Mario Balotelli, non fa nulla per scrollarsi di dosso quell’aria da perseguitato, ma allo stesso tempo ribelle e sfrontato, ragazzotto prodigio. “Un italiano nero, un italiano vero” titolava oggi un famoso quotidiano. E d’altronde il colore della sua pelle sembra essere un problema per alcuni – passatemi il termine – “tifosi”. Uno dei tanti problemi, s’intende. Lasci a casa la ex fidanzata Raffaela Fico? Male. Te ne vai in giro dopo gli allenamenti con una nuova ragazza? Malissimo. Non esulti dopo il gol? Pessimo. La tinta che usi per i capelli ti farà diventare calvo? Imperdonabile. A salvare Balotelli è il super gol che ci ha permesso di passare ai quarti. Tutto il resto è scandalo.

A sentire le indiscrezioni provenienti dagli spogliatoi, Mario Balotelli sarebbe schivo e tendente all’isolamento. I compagni provano a coinvolgerlo ma lui niente. Troppo distante per idee, tempi e qualcuno insinua pure educazione. La persona con cui c’è meno feeling è Andrea Pirlo, colpevole di non avergli fatto battere qualche punizione. Poi ci sono Marchisio che lo attacca Mister Prandelli, che non ne perde una per dire la sua: Quando capirà che nessuno ce l’ha con lui e saprà gestire al meglio la pressione, diventerà un fuoriclasse” . Ma a proposito, il vaffa in campo del Balo era per lui o no? “Glielo chiederò” ha replicato sornione Prandelli. In realtà, secondo qualcuno, quel vaffa di cuore era per Nocerino, che gli ha intimato di darsi una calmata o forse per i giornalisti che non lo lasciano mai in pace.

balotelli-e-prandelli

Risale giusto a qualche pomeriggio fa lo screzio avuto con alcuni paparazzi. Balotelli in libera uscita si era recato al centro di Cracovia a fare shopping in compagnia di una bella ragazza. Un assalto di flash si è stretto intorno alla coppia facendo esplodere Balotelli in una serie di imprecazioni. Ma d’altronde, come dargli torto?

Insomma, Marione nazionale è croce e delizia degli azzurri. Voi che ne pensate?

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *