Euro 2012. Per Montolivo Italia-Germania è una sfida speciale: “Sono italiano al 90%”

By on giugno 28, 2012
Montolivo: "Sono pronto a calciare un rigore"

text-align: justify”>Euro 2012. Montolivo: "Sono pronto a calciare un rigore"

Speciale Europei di calcio 2012 de LaNostraTv – Il centrocampista azzurro Riccardo Montolivo racconta come sta vivendo l’attesa della semifinale di Euro 2012 contro la Germania, a poche ore dalla discesa in campo. Gli Azzurri di Prandelli hanno superato con non poche difficoltà l’Inghilterra di Roy Hodgson ai quarti di finale, giungendo ai calci di rigore dopo 120 minuti di  totale dominio sugli avversari e il nuovo centrocampista del Milan, in conferenza stampa a Cracovia, parla proprio del suo errore commesso dagli undici metri, quando ha calciato il pallone fuori dalla porta alla destra del portiere inglese Hart: “In quel momento ti crolla il mondo addossoconfessa Montolivo – soprattutto se sbagli in un quarto di finale come quello di domenica scorsa“. Una delusione mista alla fiducia nei suoi compagni: “Ero dispiaciuto, ma quando sono tornato a centrocampo ero lì abbracciato con i miei compagni e tutti speravamo che Buffon ne parasse qualcuno. Ero sereno, fiducioso, convinto che avremmo passato il turno“.

E così è stato per fortuna dei tifosi azzurri, che adesso si stanno chiedendo se sia il caso di dare fiducia a Riccardo qualora si presentasse nuovamente l’occasione di tirare i calci di rigore. Un dubbio legittimo, anche se, come dice la canzone, non è da questi particolari che si vede un giocatore. Il diretto interessato, a riguardo, si esprime così: “Il film nella mia testa me lo sono fatto e penso che mi presenterei di nuovo. Ci sta di sbagliare un rigore, solo chi non li tira non sbaglia, poi sono comunque sensazioni personali, e ognuno, in quel momento, capisce se la sente o meno di andare a calciare“. Ma ora bisogna pensare al prossimo match con la Germania, una delle favorite a vincere il titolo europeo, anche se Montolivo assicura, come Prandelli, che “non esistono squadre invincibili, anche i tedeschi hanno dei difetti e li studieremo per capire in che modo potremo metterli in difficoltà. Dovremo stare molto attenti a Neuer e Ozilquest’ultimo molto temuto anche da Andrea Pirlo – a mio avviso i migliori“. Massima attenzione, dunque, anche se i precedenti tra le due Nazionali sono nettamente dalla parte degli Azzurri.

montolivo-euro-2012

Non credo che abbiano complessi di inferiorità nei nostri confronti – sosotiene Montolivo – anche se credo che ci rispettino più di altre squadre“. E il match contro la Germania avrà un significato davvero particolare per Montolivo, che non nasconde di avere origini tedesche: “Senza dubbio per me quella contro la Germania sarà una partita speciale. Non posso nascondere le mie origini, una piccola parte di Germania è dentro di me, ho una mamma tedesca e uno zio tedesco, e ho passato molto tempo lì. Ho ricordi bellissimi, ma sono nato e cresciuto in Italia, amo questo Paese e la maglia azzurra. Direi di essere al 90% italiano” Riccardo Montolivo non nasconde di sentirsi comunque un po’ tedesco per alcune peculiarità caratteriali, “nella freddezza, a parte il rigore sbagliato, e nel carattere, sia dentro che fuori dal campo“. Tanto che il centrocampista giocherà anche stasera, come di consueto, con gli scarpini con le bandiere dei due paesi: “L’ho sempre fatto in onore di mio padre e di mia madre, e continuerò a farlo“.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *