Euro 2012, Repubblica Ceca – Portogallo: ecco formazioni, statistiche e pronostici

By on giugno 21, 2012

text-align: justify”>Repubblica Ceca e Portogallo, a loro l’arduo compito di dare il via alla fase eliminatoria dei quarti di finale. Un valzer lungo quattro giorni che ci porterà dritti dritti verso lo scontro di Kiev tra Inghilterra e Italia. Ma domenica è ancora lontana e le magnifiche otto squadre avranno tempo nei prossimi giorni di mostrare il loro valore. Repubblica Ceca e Portogallo invece no, per loro il tempo sta quasi per scadere e questa sera, ore 20.45, il calcio d’inizio (è il caso di dirlo) avverrà nel rettangolo verde di Varsavia.

Superfavorito – manco a dirlo – il Portogallo di Cristiano Ronaldo. Le quotazioni dei rossoverdi salgono di ora in ora mentre i cechi, dopo Polonia, Russia e Grecia, si troveranno ad affrontare la prima vera squadra temibile del torneo. Finita la pacchia.

La memoria storica però non offre certezze al Portogallo, anzi, apre spazio ai dubbi e ci ricorda che le due squadre si sono già incontrate due volte nel corso degli europei aggiudicandosi una vittoria a testa (1-0 per i Cechi, nei quarti di finale di Inghilterra ’96 e 3-1 per i portoghesi nella fase a gironi di Austria/Svizzera 2008). Il Portogallo però, da parte sua, è in grandissima forma e si porta nel suo bagaglio europeo una statistica eccellente di passaggi ai quarti. Ma il passato è passato e un nuovo capitolo di storia sportiva verrà scritto stasera quindi, banco alle ciance e diamo un’occhiata agli schemi e alle formazioni scelte dalle due panchine.

cristiano-ronaldo

Schema 4-2-3-1 per i cechi. In campo Cech, Gebre Selassie, Kadlec, Sivok, Limbersky, Jiracek, Hubschman, Plasil, Kolar, Pilar, Baros.

La squadra di Bento ha invece optato per un 4-3-3. A scaldare i quadricipiti sono Rui Patricio, Joao Pereira, Alves, Pepe, Coentrao, Meireles, Veloso, Moutinho, Nani, Postiga e, ovviamente Cristiano Ronaldo. Ad arbitrare sarà Howard Webb.

Voi su chi puntate?

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *