Euro 2012: spazio a Cassano-Di Natale, cosa cambia in attacco?

By on giugno 18, 2012
Antonio Cassano e Antonio Di Natale

text-align: center”>Antonio Cassano e Antonio Di Natale

Balotelli si è infortunato. Niente di grave, ma oggi non giocherà. Per alcuni, l’incidente incorso all’attaccante del Manchester City (risentimento al ginocchio)  è frutto della provvidenza. Molti preferiscono Di Natale, e proprio la punta dell’Udinese lo sostituirà stasera contro l’Irlanda. Dunque spazio alla coppia inedita (o quasi) Cassano-Di Natale.

Cosa cambia nell’attacco azzurro? Prepariamoci a una piccola rivoluzione lì davanti (clicca qui per la formazione completa). Balotelli e Di Natale, infatti, si muovono diversamente l’uno dall’altro, impongono e ispirano ai giocatori manovre di diverso tipo. Il primo è più statico, gioca più di sponda, raccoglie cross altri che riesce sovente a sfruttare grazia alla sua altezza e alla sua stazza. Il secondo è invece guizzante, molto mobile e compie movimenti che un po’ ricordano Inzaghi, sul filo del fuorigioco dunque (vedi il gol contro la Spagna). Entrambi sono eccellenti tiratori, tuttavia Balotelli tenta un po’ più frequentemente il tiro da fuori.

Chi, tra Balotelli e Di Natale, si ‘sposa’ meglio con Cassano? Il primo è un suo grande amico fuori dal campo ma, a giudicare dalle caratteristiche tecniche, il suo partner ideale è Di Natale. Questi, infatti, possiede maggiore intelligenza tattica, si trova spesso al posto giusto e al momento giusto, pronto per essere imbeccato dai cross o dai filtranti del fantasista barese.

Balotelli, Cassano e Di Natale

Insomma, pare proprio che l’infortunio di Balotelli sia capitato a fagiuolo. Attualmente, all’Italia mancano solo i gol e Di Natale offre garanzie in questo senso: ha segnato 80 gol in 3 anni, un borsino da record. L’unico problema è che all’Udinese giocano tutti per lui, in Nazionale evidentemente no.Noi, comunque, ci accontenteremmo di qualche gol in Italia-Irlanda, partita che si preannuncia tesissima, non tanto per quello che potrebbe accadere in campo, quanto per le notizie che potrebbero arrivare da Spagna-Croazia. Lo spettro del 2 a 2 fa paura come otto anni fa.

About Giuseppe Briganti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *