Europei 2012: dopo Italia-Spagna Napolitano si complimenta con i giocatori negli spogliatoi. L’abbraccio con Buffon

By on giugno 11, 2012
EURO 2012: NAPOLITANO, VINCERE AIUTA MA ANCHE COSI' BRAVA ITALIA

text-align: justify”>napolitano e buffonNon è andato poi tanto male l’esordio degli Azzurri agli Europei 2012 contro la Spagna, anzi: è andata meglio di quanto molti si aspettassero. Molto meglio. Il pareggio per 1-1 che abbiamo portato a casa ha sbalordito chi credeva che contro i campioni d’Europa e del Mondo in carica avremmo fatto una pessima figura, soprattutto dopo i tre gol presi in amichevole contro la Russia pochi giorni fa. Ma a questo punto è inutile dire che le previsioni si sono dimostrate errate perché in campo gli Azzurri hanno dato battaglia agli uomini di Vicente del Bosque sfidando la loro calma e portandosi in vantaggio al 16’ della ripresa con il neo-entrato Antonio Di Natale, che ha saputo immediatamente portare a frutto il suo subentrare a Mario Balotelli. Ma purtroppo il leggero scarto sugli spagnoli ha avuto vita breve: dopo 4 minuti Fabregas ha riportato la situazione in pareggio. Forse l’unica pecca dell’Italia (a parte qualche gaffe in difesa e in attacco che comunque gli avversari non sono riusciti a sfruttare) è stata proprio quella di essersi adagiata dopo il gol fatto, tanto che la Spagna è riuscita a penetrare senza troppe difficoltà in una difesa fino a quel momento quasi impeccabile. Ma comunque “E’ stato un gran bel match”, parola di Michel Platini. A riportare ai giocatori le impressioni del Presidente della Uefa è stato Giorgio Napolitano in persona che, dopo aver assistito alla partita accanto all’ex-calciatore francese ha fatto visita agli spogliatoi Azzurri per complimentarsi con l’intera squadra.

Napolitano e Platini

Dopo le consuete strette di mano, Napolitano si è fermato a scambiare due chiacchiere con il portiere e capitano della Nazionale, Gianluigi Buffon, e tra i due non è mancato un affettuoso abbraccio, a seguito del quale il portierone Azzurro è stato fiero di donare al nostro Presidente della Repubblica la maglia usata durante tutta la partita: “Vuole prenderla anche se è sudata?” – ha detto ridendo. “C’è gente che non ha mai lavato una cosa del genere…io posso farla lavare?” – la simpatica risposa del Presidente. Poi Giorgio Napolitano si è anche avvicinato ad Antonio Cassano sincerandosi delle sue condizioni fisiche. Ricordiamo infatti che lo scorso 29 Ottobre il giocatore barese è stato colto da un malore e si è dovuto sottoporre a un tempestivo intervento al cuore che, fortunatamente, è riuscito per il meglio, tanto che Cassano è potuto tornare quanto prima a giocare in campo e ha così avuto modo di affrontare la sfida-Europeo. E durante la partita contro la Spagna, nonostante non abbia trovato il gol, si è dimostrato all’altezza della situazione.

Nel suo intervento negli spogliatoi Azzurri, durante il quale è stato accompagnato dal Presidente del Coni Gianni Petrucci, dal Segretario generale Raffaele Pagnozzi e dalle telecamere Rai, Giorgio Napolitano ha tenuto a fare i complimenti a tutti i giocatori, e – alla faccia delle previsioni che davano la nostra squadra persa prima del calcio di inizio – ha detto che “Non bisogna mai essere pessimisti in partenza”. Speriamo ora di continuare a giocare bene e di vincere le prossime partite che ci aspettano: quella contro la Croazia prevista per Giovedì 14 Giugno alle 18 e quella contro l’Irlanda del 18 Giugno alle 20.45.

About Vanessa Colella

Nata a Roma nel 1989, ha conseguito la laurea triennale in Scienze Statistiche presso la “Sapienza”, e sta proseguendo i suoi studi con la laurea specialistica in “Statistica, assicurazioni e finanza”. Si è inoltre diplomata presso l’accademia di Roma “La maschera in soffitta”, prendendo successivamente parte ad alcuni spettacoli teatrali. Ama leggere i gialli e soprattutto d’estate…altrimenti lo studio passa totalmente in secondo piano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *