Europei 2012. Prandelli in conferenza stampa: “Come c.t. prendo sberle da destra e sinistra”

By on giugno 6, 2012

text-align: center”>Conferenza stampa Prandelli in Polonia

Speciale Europei di Calcio 2012 de LaNostraTv – Si è tenuta ieri la prima conferenza stampa del nostro commissario tecnico Cesare Prandelli dopo l’arrivo in Polonia della Nazionale azzurra in vista della competizione europea. Sono stati molti temi affrontati dal mister, a partire dal suo prossimo avversario, la Spagna, fino alla formazione che adotterà per l’esordio. Nonostante il momento di difficoltà che la squadra ha affrontato durante il ritiro (a Coverciano ci sono state perquisizioni e avvisi di garanzia ordinati dalla procura di Cremona nell’ambito dell’inchiesta sul calcioscommesse), Prandelli è sembrato rinfrancato dall’entusiasmo trasmesso dai tifosi all’approdo a Cracovia.

Per quanto riguarda la tanto discussa vicenda Barzagli (il difensore dovrà restare fermo almeno 20 giorni, ndr), il c.t. ha  assicurato che  lo aspetterà fino all’ultimo minuto, considerato l’apporto decisivo che può recare alla squadra. Se però il difensore alla fine non dovesse recuperare, Astori sarà pronto a sostituirlo: si conclude così il caso di Giandomenico Criscito, montato nelle ultime ore in seguito all’annuncio dello stop per Barzagli. Ma non è tutto sul versante della formazione: il mister ha aperto anche all’ipotesi di utilizzare Daniele De Rossi come difensore centrale, in quanto “consapevoli – ha precisato il c.t. – di aver avuto difficoltà, quindi sarebbe sciocco non provare soluzioni diverse“.

buffon-capitano-nazionale

Quando gli è stato chiesto invece del suo prossimo avversario, la Spagna di Del Bosque, Prandelli ha onestamente riconosciuto la sua forza: “L’aspetto positivo di incontrarla subito? E’ che arriveremo molto concentrati. Quello negativo? E’ la Spagna“. Il mister ha fatto anche un bilancio della prestazione azzurra sino a questo momento, confidando sul fatto di non aver lasciato margini di previsione agli avversari: “l’unico vantaggio che abbiamo avuto, nell’amichevole persa con la Russia, è che la Spagna che non ci ha capito nulla“. E forse non solo la Spagna, aggiungeremmo noi. Ad ogni modo, Prandelli si è soffermato sull’entusiasmo che i tifosi hanno trasmesso ai giocatori nonostante le recenti uscite non brillanti, sostenendo che la squadra dovrà essere in grado di ricambiare la fiducia sul campo.

E non sono mancate anche stavolta dichiarazioni pungenti da parte del tecnico azzurro: “Qualsiasi cosa dica da c.t. prendo sberle da destra e sinistra, quello che ho detto in passato l’ho detto con la massima serenità“, ha sostenuto Prandelli, riferendosi a quando dichiarò che sarebbe stato disposto a ritirarsi dagli Europei se questo fosse servito a risollevare il calcio italiano dagli ultimi scandali giudiziari che lo hanno infangato. Ma il fattore fondamentale per lui resta la volontà di affermarsi sul campo: “Vogliamo essere una squadra che gioca al calcio“. Non ci resta quindi che aspettare domenica e stare a vedere se contro gli iberici la Nazionale ci mostrerà il bel gioco auspicato dal suo mister.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *