Europei 2012, Xavi e Casillas in vista di Italia-Spagna: “Gli azzuri saranno protagonisti”

By on giugno 9, 2012

text-align: center”>Xavi e casillas parlano dell'Italia. Domani big match Italia Spagna

Speciale Europei di Calcio 2012 de LaNostraTv – E’ tutto pronto per l’attesissimo big-match tra Italia e Spagna che si terrà a Danzica domenica 10 giugno alle 18. Anche gli stessi protagonisti sul campo aspettano con ansia di potersi sfidare nuovamente dopo l’ultimo incontro agli Europei 2010, terminato con la vittoria delle furie rosse sugli azzurri ai rigori e il loro successivo trionfo che li incoronò campioni d’Europa. Ad esprimere le proprie sensazioni in rappresentanza dei nostri avversari sono Xavi e Casillas, due veri e propri pilastri della formazione di Del Bosque.

Xavi, il punto fisso del centrocampo del Barça di Guardiola, è sicuro del fatto che domani “si vedrà un bello spettacolo“. E il motivo è presto detto: “l’Italia ha cambiato profondamente il suo sistema di gioco, non è più l’Italia degli anni passati, quella del catenaccio, ma ora si dedica di più al possesso del pallone, giocando soprattutto a centrocampo con Pirlo come punto di riferimento“. Insomma, il centrocampista blaugrana è convinto che gli azzurri non lasceranno gestire il gioco dagli avversari. Anzi, “vogliono essere protagonisti, perchè hanno i giocatori giusti per farlo“. Infine, Xavi spende due parole anche per le altre avversarie del girone, sostenendo che “Irlanda e Croazia hanno molte qualità atletiche” e che saranno quindi sfidanti altrettanto temibili.

Casillas

Ma Xavi non risparmia complimenti nemmeno per i suoi compagni di squadra, definendo l’estremo difensore spagnolo “il miglior portiere del mondo, è una sicurezza assoluta“. Si tratta di Iker Casillas, colui che,  parando due rigori agli azzurri, portò la Spagna alle semifinali degli scorsi Europei. Dal canto suo, il portiere ricorda con entusiasmo proprio quella partita: “Aver superato l’Italia ci tolse un grande peso” dichiara oggi, “fu un Europeo in cui siamo cresciuti di partita in partita, disputammo una fase a gironi spettacolare, vincendo tre partite su tre, ma c’era l’Italia“. Ma il capitano spagnolo sostiene addirittura che “se quel giorno non avessimo vinto, non solo non avremmo vinto gli Europei, ma sarebbe stato difficile anche conquistare la Coppa del Mondo“, dando quindi un’enorme importanza a quell’incontro che rilanciò il destino delle furie rosse. Già, perchè gli spagnoli sono Campioni d’Europa e del Mondo in carica: un debutto allettante ma molto pericoloso per la malconcia nazionale di Prandelli.

Tra gli spettatori del match di domani, segnaliamo anche Josè Mourinho, allenatore del Real, che vorrà sostenere i suoi giocatori: “Credo sia mio dovere stare al fianco dei miei calciatori in un momento così speciale per loro” ha dichiarato il tecnico. I blancos di Mou in campo domani saranno, oltre a Casillas, anche Sergio Ramos, Raul Albiol, Arbeloa e Xabi Alonso.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *