Europei 2012, al via i quarti di finale: ecco le classifiche finali di ogni Girone

By on giugno 21, 2012
Classifiche Euro 2012

text-align: center”>Classifiche Euro 2012

Speciale Europei di Calcio 2012 de LaNostraTv – Prima fase ultimata: ora cerchiamo di tirare le fila sintetizzando quanto è successo finora, tra sorprese, classifiche e imprevedibili delusioni. Andiamo con ordine, partendo dal Girone A: il gruppo decisamente più equilibrato e complessivamente meno insidioso di questo Europeo, ma che ha riservato fino alla fine grandi colpi di scena. A classificarsi per la fase dei quarti di finale, come potete osservare dalle classifiche nella foto d’apertura e in particolare nella gallery fotografica dopo il salto, sono la Repubblica Ceca, addirittura in testa al Girone, e la Grecia, trascinata da un eccellente Karagounis. La prima aveva iniziato la sua avventura a Euro 2012 nel peggiore dei modi, rimediando una sonora sconfitta contro una sorprendente Russia, che tutti aveva impressionato già nell’amichevole vinta contro l’Italia. La nazionale sovietica, però, si è spenta progressivamente: il secondo match contro la Polonia lo aveva pareggiato per 1 a 1, mentre nella gara decisiva del terzo turno aveva perso proprio la Grecia. Ultima classificata la Polonia, padrona di casa insieme all’Ucraina, che dopo un primo pareggio contro la Grecia, ha pareggiato anche con la Russia e perso con la Rep. Ceca, chiudendo in fondo al girone a quota 2 punti.

Nel Girone B, più che il predominio assoluto di una splendida Germania, è grande la delusione per la nazionale olandese, allenata dallo stesso Van Marwijk che soltanto un paio d’anni fa l’aveva trascinata fino in fondo ai Mondiali in Sudafrica: 0 punti raccolti, 3 sconfitte su 3 gare, 5 gol subiti e 3 quelli segnati. Un risultato veramente inaspettato per una formazioni di grandi campioni (primo fra tutti Robin Van Persie, reduce da una stagione strepitosa con la maglia dell’Arsenal), che nelle gare di qualificazione era apparsa in gran forma. Ma per una squadra che delude, c’è n’è un’altra che si conferma tra le più forti (poiché di sorpresa non si può certo parlare): si tratta della Germania di Loew, che per la prima volta nella sua storia chiude in testa al girone a punteggio pieno (9 punti). Si è classificato anche il Portogallo di Cristiano Ronaldo, partito rimediando una sconfitta proprio contro i Tedeschi e arrivato alla fine -non senza difficoltà- a qualificarsi con 6 punti.

Arriviamo al Girone C, il nostro: l’Italia (5 punti), malgrado il calcioscommesse, malgrado gli infortuni e malgrado il cambio di modulo alla vigilia della competizione, dettato soprattutto dalla pessima figura rimediata contro la Russia in amichevole, ha centrato la qualificazione, e ora affronterà l’Inghilterra domenica prossima (e chissà che non ci riesca pure questa!). Ha passato il turno anche la Spagna, superfavorita per la vittoria finale, grazie alla quale collezionerebbe uno splendido triplete per la prima volta nella storia del calcio: 7 i punti collezionati dalle Furie Rosse, dopo un primo pareggio contro gli Azzurri di Prandelli, la vittoria per 4 a 0 contro la Repubblica d’Irlanda e quella (non facile) contro la Croazia, per la quale è sfumato alla fine il sogno della qualificazione proprio contro i ragazzi di Del Bosque. A quota 0 c’è l’Irlanda di Trapattoni, che in 3 gare ha rimediato 3 sconfitte e ha subito ben 9 gol.

Per quanto riguarda il Girone D, conclusosi ieri sera con la sconfitta della Francia per 2 a 0 contro la Svezia e la vittoria dell’Inghilterra sull’Ucraina per 1 a 0, sulla quale ha pesato però l’ombra di un gol fantasma, a classificarsi per la fase dei quarti di finale sono la Francia e l’Inghilterra come da pronostico. Due nazionali che vincono (non sempre) ma non convincono, e che soprattutto sembrano lontane dai “fasti” di un tempo. Soltanto terza l’Ucraina, che nel primo turno aveva ritrovato uno straordinario Andrej Shevchenko; chiude infine la Svezia con 3 punti, rimediati ieri sera contro la Francia nonostante fosse già matematicamente eliminata: autore di splendida rete, tra le più belle mai viste in questa competizione, Zlatan Ibrahimovic, che intanto ha già rinunciato di non voler abbandonare la nazionale.

About Matteo

Nato e residente in provincia di Lecce, è il più giovane tra i Redattori de LaNostraTv.it. Frequenta il Liceo Linguistico e adora il calcio (ma solo quello in Tv), la lettura (in particolare la saga di 'Harry Potter' e la magica penna di J.K. Rowling), il mondo dell'Interior Design, la Filosofia, la musica e naturalmente la televisione . La passione per la scrittura e per il giornalismo ha sempre accompagnato il suo percorso scolastico e non. Per il futuro ha molti sogni e parecchie ambizioni, ma anche tanta confusione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *