Le stelle di Euro 2012: Antonio Di Natale

By on giugno 24, 2012
foto del calciatore antonio di natale

text-align: center”>foto del calciatore antonio di natale

I tifosi italiani sono in grande trepidazione. Stasera alle 20,45 su Rai Uno, infatti, si deciderà il destino degli Azzurri nella partita che li vedrà di fronte all’Inghilterra e che decreterà il passaggio alle semifinali di questi Europei 2012. La vincente della sfida si scontrerà poi con la Germania, reduce dalla netta vittoria contro la Grecia per 4 a 2, mentre ieri sera la Spagna, battendo la Francia, ha raggiunto il Portogallo già qualificatosi qualche giorno fa ai danni della Repubblica Ceca. L’attacco della formazione che il ct Cesare Prandelli manderà in campo sarà probabilmente composta da Antonio Cassano e Mario Balotelli, con Antonio Di Natale destinato alla panchina. Più di qualcuno avrebbe voluto vedere quest’ultimo in campo fin dall’inizio al posto dell’attaccante del Manchester City, che nonostante le buone prestazioni è al centro di numerose polemiche a causa dei suoi comportamenti in campo e fuori.

Conosciuto anche con il soprannome Totò, Antonio Di Natale è nato a Napoli nell’ottobre del 1977 e ha cominciato la sua carriera calcistica prima in una squadra locale di Cisterna e poi a partire dal 1994 nelle giovanili dell’Empoli. In prima squadra ha svolto il ruolo di attaccante esterno nella stagione 2008-2009 e successivamente è diventato centravanti. Con la formazione toscana ha disputato ben cinque campionati tra Serie A e B, riuscendo nell’impresa di portare la sua squadra al tredicesimo posto nel massimo campionato nell’anno 2002-2003 grazie alle tredici reti segnate in campionato.

foto-antonio-di-natale-rovesciata-euro-2012

Nell’estate 2004 si è trasferito all’Udinese. Alla fine di questo campionato, assieme alla coppia Vincenzo Iaquinta-David Di Michele, è riuscito a conquistare il quarto posto e l’ingresso ai preliminari di Champions League, chiudendo con sette gol in trentatré presenze. La stagione 2005-2006 è stata caratterizzata da un primato: Antonio Di Natale infatti è risultato l’unico giocatore italiano ad aver segnato almeno un gol in campionato, Coppa Italia, Coppa UEFA e Champions League. Con l’Udinese è riuscito a conquistare quell’anno la semifinale di Coppa Italia. Nella stagione successiva ha segnato invece undici gol. L’Udinese è così tornata in Europa anche grazie alle sue prestazioni nel campionato 2007-2008 (saranno ben diciassette le reti segnate dall’attaccante napoletano), mentre l’anno dopo nonostante i dodici gol la squadra non ha partecipato alle coppe. Di Natale ha poi conquistato un altro record nella stagione 2009-2010: superando Lorenzo Bettini, infatti, è diventato il più prolifico giocatore della storia del club (centotrentacinque reti messe a segno).

Lo stesso anno ha anche vinto la classifica cannonieri della Serie A con ventinove gol totali, così come nella stagione successiva (ventotto reti) a metà della quale è stato nominato Migliore calciatore italiano 2010 dall’Associazione Italiana Calciatori (AIC). Nell’ultimo campionato, invece, ha trascinato l’Udinese in Champions League con ventitré reti. L’esordio in Nazionale è invece avvenuto nel novembre 2002. Antonio Di Natale viene convocato per i Mondiali 2006 (poi vinti dall’Italia) e per gli Europei 2008. Nel 2009 si è infortunato al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, mentre nel novembre dello stesso anno è diventato capitano degli Azzurri. E’ presente al Mondiale 2010 in Sudafrica, dove è uno dei pochi a realizzare prestazioni sufficienti. Convocato da Cesare Prandelli dopo due anni di assenza dalla Nazionale per questi Europei 2012, Antonio di Natale si è subito messo in mostra siglando il gol del momentaneo vantaggio contro la Spagna.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *