Le stelle di Euro 2012: Daniele De Rossi

By on giugno 30, 2012
foto daniele de rossi euro 2012

text-align: center”>foto daniele de rossi euro 2012

Si avvicina il momento clou di questi Europei 2012. Si avvicina soprattutto per i tifosi italiani e spagnoli che vedranno le proprie squadre contendersi il titolo che la squadra iberica ha conquistato quattro anni fa per la seconda volta nella storia dopo il 1964, mentre agli Azzurri manca esattamente dal 1968. Quella è oltretutto l’unica vittoria dell’Italia che è arrivata in finale solo un’altra volta, nel 2000, sconfitta dalla Francia. Ancora non si conosce quale sarà la formazione titolare scelta dal ct Cesare Prandelli che andrà in campo domani sera a Kiev, ma di sicuro a centrocampo verrà schierato il campione della Roma Daniele De Rossi.

Nato a Ostia (Roma) nel luglio 1983 occupa il ruolo di centrocampista mediano. E’ dotato di ottimi piedi e di un gran tiro da fuori area. Grinta e carattere sono qualità assolute del giocatore che sa come spezzare il gioco avversario facendo ripartire la sua squadra con grandi capacità. Regista completo, è specializzato nei lanci lunghi e questo lo rende uno dei migliori centrocampisti d’Europa, tant’è che ha vinto il premio di miglior calciatore italiano nel 2009 assegnato dall’Associazione Italiana Calciatori. Separato dal 2009, De Rossi ha una figlia di sette anni e attualmente è fidanzato con l’attrice Sarah Felberbaum. Il suo soprannome è Capitan Futuro, assegnatogli dai tifosi della Roma per designarlo come erede di Francesco Totti.

foto-daniele-de-rossi-italia-germania-euro-2012

I suoi esordi calcistici avvengono nel settore giovanile dell’Ostiamare, passando poi alla A.S. Roma, di cui suo padre Alberto De Rossi è allenatore della squadra Primavera. Nel 2001-2002, grazie a Fabio Capello, esordisce a diciotto anni in Serie A nella partita di Champions League Roma-Anderlecht. Poi gioca anche tre gare di Coppa Italia. Il suo primo gol arriva nel 2003 contro il Torino. Nella stagione 2003-2004 diventa anche titolare in Nazionale Under-21, con la quale vince quell’anno gli Europei. Dalla stagione successiva è titolare della Roma allenata da Luciano Spalletti. In breve tempo Daniele De Rossi diventa un leader della squadra di cui diventa anche capitano per l’assenza di Francesco Totti il 15 marzo 2006 nella partita di Coppa UEFA contro il Middlesbrough. Nel 2006 la sua popolarità diviene internazionale. L’anno dopo vince la sua prima Coppa Italia contro l’Inter. Un suo gol permette alla sua squadra di vincere anche la Supercoppa italiana sempre contro i nerazzurri.

Un’altra Coppa Italia contro l’Inter verrà vinta nel 2008, anno in cui rinnova anche il suo contratto con la società fino al 2012 con un compenso di circa 7,2 milioni di euro a stagione. Nello stesso anno suo suocero, coinvolto in strani affari, viene brutalmente ucciso. Il suo primo gol in un derby arriva invece nell’aprile 2009, ma la Roma in quell’occasione perde. Nel gennaio 2010 Daniele De Rossi vince il suo secondo oscar del calcio. Nel febbraio 2011, invece, viene eletto miglior atleta italiano dell’anno 2010 dall’Associazione Stampa Estera in Italia. Nel 2012 prolunga il suo contratto con la Roma fino al 2017, un quinquennale con un compenso di 10 milioni di euro all’anno. In Nazionale esordisce nel 2004, mentre due anni dopo vince il Mondiale ai rigori con la Francia. Anche lui è tra i tiratori dal dischetto. Nell’agosto 2010, grazie all’assenza di Gigi Buffon e Andrea Pirlo, è capitano dell’Italia nell’amichevole con la Costa d’Avorio. Agli Europei 2012 è schierato da Prandelli come difensore centrale.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *