Le stelle di Euro 2012: Gigi Buffon

By on giugno 28, 2012
foto del portiere gigi buffon euro 2012

text-align: center”>foto del portiere gigi buffon euro 2012

Quanto è importante un portiere in una squadra di calcio? Molto, a quanto pare, soprattutto se si tratta di uno come Gianluigi Buffon, capitano della Nazionale e calciatore della Juventus, capace con le sue magie di avere sempre sott’occhio quanto accade in campo. Uno, insomma, che per la difesa diventa un punto focale che garantisce un’ottima difesa della porta e lascia giocare gli altri con maggiore tranquillità. Lo abbiamo visto nell’ultima partita dell’Italia contro l’Inghilterra, finita con la qualificazione ai rigori per la squadra azzurra e con l’ultimo tiro dal dischetto da parte di Cole parato dal nostro portiere. Buffon sarà naturalmente a difesa della porta italiana anche questa sera nella partita contro la Germania che sancirà il passaggio alla tanto attesa finale contro la Spagna, già vittoriosa ai rigori sul Portogallo.

Gigi Buffon nasce a Carrara nel 1978 e comincia la carriera calcistica nel Canaletto, squadra dilettantistica di La Spezia. Dopo aver girato alcune formazioni locali toscane, nel 1991 approda al Parma, esordendo solo quattro anni dopo come titolare nella partita contro il Milan finita a reti bianche. In quell’occasione il portierone si mette subito in mostra. Dal 1996 diventa portiere titolare della squadra ducale.

foto-gigi-buffon-para-rigore-ashley-cole-euro-2012

Il passaggio alla Juventus avviene nel 2001, risultando il giocatore più pagato nella storia della società bianconera fino ad allora. In quella stagione vince lo scudetto collezionando trentaquattro presenze e ventitrè gol subìti in campionato, una presenza e un gol subìto in Coppa Italia e dieci presenze e dodici gol subiti in Champions League. Un ottimo risultato, dunque. Nella stagione 2002-2003 Buffon vince la Supercoppa italiana e un altro scudetto, ma non la Champions League persa nella finale contro il Milan proprio ai rigori. Si consola con il premio come migliore giocatore della competizione. Tra coppe e campionato chiude la stagione con quarantotto presenze e quaranta gol subìti. Dopo altri ottimi campionati, nel 2004 si infortuna alla spalla restando fuori squadra per tre mesi. Il finale della stagione 2005-2006 resta nella storia. In estate, infatti, nonostante la vittoria in campionato, la Juventus viene retrocessa in Serie B per le vicende legate a Calciopoli. Gigi Buffon decide di restare nella società torinese, rinnovando il contratto fino al 2012.

L’anno dopo torna in Serie A con la sua squadra e viene eletto per il quarto anno miglior portiere del mondo. Nel biennio 2008-2009 subisce alcuni infortuni che lo costringono a stare spesso lontano dal campo. A dicembre 2010 viene operato al menisco laterale del ginocchio sinistro, intervento perfettamente riuscito. Un nuovo infortunio lo tiene lontano dai campi dai Mondiali 2010 fino al gennaio 2011. Nello stesso mese ottiene il premio IFFHS come miglior portiere del decennio. Nel campionato 2011-2012, invece, vince nuovamente lo scudetto con la Juventus, battendo il sue record personale con sedici reti subìte in trentacinque presenze. In Nazionale, Gigi Buffon esordisce nel novembre del 1997 e vince i Mondiali nel 2006 ai rigori contro la Francia, diventando decisivo per la parata su un colpo di testa di Zidane durante i tempi supplementari. Nell’estate di quest’anno è nella lista dei titolari della Nazionale italiana per gli Europei 2012.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *