Le tre rose di Eva: anticipazioni dell’undicesima e penultima puntata

By on giugno 13, 2012

text-align: center”>Anticipazioni Le tre rose di Eva 13 giugno

L’intricata trama de Le tre rose di Eva sta finalmente per svelare i suoi segreti ai telespettatori di Canale5. Ben dieci puntate sono andate in onda sinora, ma non sono bastate a rendere chiaro il disegno criminale che sta alla base della storia ambientata tra i vigneti toscani, nè a permettere ai due protagonisti di coronare il loro sogno d’amore. Dieci puntate sono bastate invece per capire che la fiction è stata un successo di pubblico, come non se ne vedevano da tempo sulla rete ammiraglia Mediaset, soprattutto sul versante fiction: la scorsa settimana Le tre rose di Eva (qui la sintesi della puntata) ha addirittura battuto un record d’ascolti, segnando il 21,67% di share, con 5 milioni 475 mila telespettatori. Numeri che hanno confermato la rapida scelta di Mediaset di investire risorse in una seconda stagione del melodramma a tinte forti diretto da Raffaele Mertes. Anche se, a dire il vero, dopo l’interminabile sequela di omicidi, scomparse, delitti irrisolti, stupri e violenze di ogni genere, agli sceneggiatori servirà un bello sforzo di fantasia per creare un’altra lunga serialità che conservi la stessa tensione narrativa (già esasperata e poco verosimile in questa prima serie, figurarsi in una seconda).

Ma vediamo come evolverà la saga delle famiglie Monforte e Taviani nella penultima puntata in onda questa sera su Canale5: abbiamo lasciato Alessandro (Roberto Farnesi) latitante e accusato dell’omicidio di Eva Taviani (Barbara De Rossi), che in realtà è stata ammazzata da Edoardo (Luca Capuano). Il giovane Monforte che si è impossessato dei documenti della donna che incastrano Ruggero Camerana (Luca Ward) e li usa per ricattarlo. Dopo le iniziali diffidenze, Aurora (Anna Safroncik) si convince che Alessandro è innocente e rivede in lui la sofferenza che ha provato lei stessa quando è stata accusata ingiustamente dell’omicidio di Luca Monforte. Ma come riusciranno a dimostrare l’estraneità di Alessandro al delitto? E scopriranno che il vero colpevole è proprio il fratello di lui? Le anticipazioni dell’undicesima puntata subito dopo il salto.

anna-safroncik-e-roberto-farnesi-le-tre-rose-di-eva

Aurora e Alessandro cominciano ad indagare su Ruggero Camerana: poco prima di morire, infatti, Eva aveva messo in guardia Alessandro dall’uomo d’affari, ritenuto molto pericoloso. Ormai anche Aurora (Anna Safroncik) è convinta che dietro i misteriosi omicidi di Villalba ci siano Camerana e i suoi complici. Ma quando Alessandro decide di raggiungere sua moglie Viola (Victoria Larchenko) in ospedale, ricoverata per un malore, i due rischieranno di essere uccisi. Ad attenderli, infatti, c’è Edoardo (Luca Capuano): è stato proprio lui a condurre Viola in ospedale. Intanto Tessa Taviani (Giorgia Wurth) intrattiene ancora una relazione ambigua con Camerana: l’uomo continua a trattarla con violenza, finchè sarà Bruno Attali (Francesco Arca) a salvarla. Matteo Monforte (Rocco Giusti) decide di aiutare suo fratello Alessandro a dimostrare la sua innocenza, proprio mentre Camerana chiede ad Alfredo Scilla (Alfredo Pea) di uccidere il ragazzo, non sapendo che si tratta di suo figlio.

L’appuntamento con l’undicesima puntata di Le tre rose di Eva è per stasera mercoledì 13 giugno alle 21.10 su Canale5.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *