Michele Santoro verso La7: per lui un’offerta irrinunciabile e massima libertà editoriale

By on giugno 23, 2012
gad-lerner-michele-santoro

text-align: center”>Michele Santoro verso La7: continua la trattativa

La conferma ufficiale arriverà solo il 5 luglio, con lapresentazione dei palinsesti di La7, ma stavolta il tentativo della rete di accaparrarsi Michele Santoro e la sua squadra potrebbero davvero andare in porto. Nonostante la concorrenza di Sky, che quest’anno ha ospitato le ventisette puntate di Servizio Pubblico, e l’incertezza su un eventuale ritorno in Rai nelle vesti di consigliere d’amministrazione (dopo il naufragio della candidatura a direttore generale), la rete di Telecom Italia Media sembra ancora in pole position e secondo le ultime indiscrezioni rilanciate dall’Ansa, tra il conduttore e l’azienda ci sarebbe già un “accordo verbale“. L’intesa sarebbe stata raggiunta nelle ultime ore: sembra che La7 abbia messo sul piatto della trattativa una somma cospicua per convincere il conduttore a tornare su una rete generalista.

Ma il fattore decisivo non sarebbe certo questo: a fare la differenza per Michele Santoro, già vicino all’accordo con La7 lo scorso anno, è la libertà editoriale garantita a lui e al suo staff. Nell’ipotesi di approdo a La7, infatti, Santoro manterrebbe l’autonomia di produttore di contenuti quale è diventato con l’esperienza di Servizio Pubblico. Anche per La7, Santoro continuerebbe a fornirebbe un programma indipendente prodotto dalla sua Zerostudios. Stavolta, dunque, potrebbero esserci quelle condizioni di libertà e di indipendenza che lo scorso anno non avevano soddisfatto il conduttore, spingendolo a sperimentare quella che si è rivelata l’esperienza multimediale più interessante degli ultimi anni.

Corrado-Formigli-Piazzapulita

Il programma di Santoro andrebbe in onda alternandosi al giovedì sera con il talk di Corrado Formigli, probabilmente con brevi cicli di puntate di entrambi i format. A La7 intanto c’è grande fermento e non solo perchè la rete è ufficialmente in vendita: se i colleghi giornalisti, da Mentana alla Gruber, allo stesso Formigli, hanno manifestato più volte il desiderio di accogliere nella squadra della rete un fuoriclasse come Santoro, ad esprimersi nelle ultime ore è stato Gad Lerner, volto del lunedì de La7 e confermato anche per la prossima stagione con L’Infedele: “Posso solo augurarmi che venga – ha dichiarato Lerner in merito alla trattativa tra la rete e Santoro – Anche l’anno scorso quando i colloqui si interruppero, pronosticai che il suo approdo naturale sarebbe stato La7. Non sono al corrente della trattativa, posso solo augurarmi che vada in porto“. Tra le tante ipotesi avanzate dagli analisti in questo periodo c’è anche quella che vorrebbe Santoro indeciso in attesa di sapere da chi sarà acquistata La7, per avere la certezza di chi sarà il suo futuro editore. Ad ogni modo, la conferma arriverà solo con i palinsesti autunnali.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *