Nel palinsesto di Rai 2 resta vuoto il giovedì di Annozero: nessuna alternativa al programma di Santoro

By on giugno 13, 2012
Palinsesto Rai2: vuoto il posto di Annozero

text-align: center”>Palinsesto Rai2: vuoto il posto di Annozero

Non c’è pace per il palinsesto di Rai2: il secondo canale Rai è quello che soffre di più la crisi della tv generalista. Con gli ascolti crollati ai minimi storici, programmi-simbolo cancellati dalla programmazione e nessuna novità all’orizzonte, Rai2 rischia davvero di perdere definitivamente la sua identità. Già due settimane fa il consiglio d’amministrazione di Viale Mazzini aveva rimandato l’approvazione del palinsesto del canale, e ancora oggi, alla vigilia della presentazione agli investitori pubblicitari, sono tanti i punti interrogativi per la prossima stagione. Uno su tutti, come riempire lo spazio lasciato vuoto da Annozero di Michele Santoro, quello che era il programma più visto della rete. Dopo la sua cancellazione e il divorzio tra la Rai  e il conduttore, lo share medio del giovedì sera è crollato dal 20% circa al 9%: una débacle che rischia di ripetersi  il prossimo  autunno, visto che non è stato ancora individuato un programma idoneo a riempire la prima serata che era di Annozero.

Le iniziali proposte di un format d’informazione e approfondimento affidate a Giovanni Minoli o ad Andrea Vianello non hanno trovato conferme. Scartato anche Gianluigi Paragone, che condurrà ancora L’ultima parola, il venerdì in seconda serata, la casella di palinsesto del giovedì resta coperta da un generico “informativo“: un’etichetta che può voler dire tutto e niente, poichè non vi sono idee valide per nuovi format. Il presidente in carica Garimberti (che verrà presto sostituito da Annamaria Tarantola, ndr) ha rimesso la responsabilità della decisione alla dg uscente Lorenza Lei, affinchè individui un programmaaffidato a un professionista di qualità, possibilmente giovane e interno alla Rai“. Praticamente come chiedere la luna. Riuscirà la Lei a presentare una valida proposta prima della nomina del nuovo direttore generale?

fabrizio-frizzi

Altre perplessità sui palinsesti riguardano il programma di Giuliano Ferrara, la striscia di commento che segue ogni sera il Tg1: il crollo dello share di Qui radio Londra aveva già fatto parlare della possibilità di un mancato rinnovo per l’Elefantino. “Non si tratta di questione di contenuti ma di calo di ascolti – ha spiegato Garimberti – visto che Radio Londra sta contribuendo a indebolire gli ascolti di Rai1“, in una fascia oraria già in sofferenza dopo la fallimentare direzione del Tg1 di Augusto Minzolini. Per le restanti reti è cambiato poco, pochissimo, per quanto riguarda volti e programmi. Confermati i conduttori storici come la Clerici, Conti e Frizzi per Rai1, con la domenica sempre nelle mani del tandem Giletti-Cuccarini. Nel day time di Rai2 ci sarà un programma affidato a Lorena Bianchetti, mentre la domenica pomeriggio vedrà ancora Victoria Cabello alla guida di Quelli che il calcio…, in attesa della decisione definitiva sui diritti di ripresa degli stadi nella fascia oraria 13-17. Infine, su Rai3 resta ben saldo il ruolo di Fabio Fazio e tornerà in video Pippo Baudo. La presentazione ufficiale dei palinsesti agli investitori pubblicitari è prevista per il 18-20 giugno.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *