Nicole Minetti smentisce la scelta di darsi al porno: “E’ una balla, vogliono distruggermi”

By on giugno 15, 2012
foto-nicole-minetti

text-align: center;”>Nicole Minetti non fa un film porno: è una balla

Nulla di fatto: la consigliera regionale del Pdl Nicole Minetti smentisce seccamente la notizia circolata nelle ultime ore sul suo conto, spiegando che non ha alcuna intenzione di darsi ai film per adulti, nè di abbandonare la politica. L’indiscrezione era stata lanciata dal settimanale Diva e Donna, che ha pubblicato un virgolettato della Minetti abbastannza esplicito sull’argomento (“Dalla politica ho avuto solo problemi. Adesso mi hanno offerto di girare un film per adulti e voglio accettare”). Ma a poche ore dalla notizia-bomba che ha fatto subito il giro del web, è  arrivata la precisazione della Minetti: niente film xx, solo calunnie. “Si continua a trattare di fatti mai accaduti a me non attribuibili e assolutamente distanti dalla verità” ha dichiarato in un comunicato stampa l’ex valletta di Colorado, ora consigliera regionale lombarda. “un finto messaggio aveva scatenato l’ira di tanti utenti e perfino la reazione del presidennte della Regione Toscana Enrico Rossi, ndr)”.

Più netta e stizzita la risposta alla bufala della sua nascente carriera nel mondo del cinema per adulti. Perchè di questo si tratta: una calunnia inventata ad arte per screditarla. “Ancor più stupefacente – continua la Minetti – risulta la balla del porno, falsa e inventata, che tuttavia trova dignità in sede istituzionale, tanto da far gridare allo scandalo chi non ha altri argomenti e che è disposto a credere a qualsiasi nefandezza pur di attaccarmi“. Infatti, il gossip lanciato da Diva e donna ha scatenato un mare di polemiche anche al Pirellone, la sede del Consiglio Regionale Lombardo (“una notizia agghiacciante“, l’ha definita il vice presidente Sara Valmaggi del Pd), in cui la Minetti è stata eletta grazie all’inserimento imposto da parte di Silvio Berlusconi nel listino bloccato di Formigoni alle ultime elezioni regionali.

berlusconi-minetti

E puntuali sono arrivate le richieste di dimissioni per l’ex igienista dentale del Cavaliere, già coinvolta nello scandalo sessuale che la vede imputata per induzione e favoreggiamento della prostituzione nel secondo filone del processo Ruby, in concorso con Lele Mora ed Emilio Fede: secondo i magistrati di Milano, sarebbe stata l’organizzatrice delle feste xx a villa San Martino, durante le quali si sarebbero configurati episodi di prostituzione, anche minorile. “Mi piacerebbe anche solo poter sperare che questa indiscriminata e continua violenza possa finire – ha dichiarato nella sua nota la Minetti – Nel frattempo, ovviamente, sto valutando con i miei legali ogni iniziativa da intraprendere contro chi vuole distruggere la mia figura di donna e il ruolo di politico che ricopro con impegno e orgoglio da sempre“. Niente dimissioni quindi, la pupilla dell’ex premier Berlusconi resta ben ancorata alla sua poltrona. Non solo. Come a negare ogni velleità legata al mondo del porno, Nicole Minetti precisa di voler ritornare a Rimini, la sua città, per stare vicino alla sorella in dolce attesa, che tra poco la renderà zia per la seconda volta.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *