Processo Ruby. Parla Ambra Battilana: “Nicole Minetti faceva la lap dance nuda alle feste di Silvio”

By on giugno 16, 2012
ChiaraDanese-AmbraBattilana

text-align: center;”>Nicole minetti nuda alle feste di Silvio Berlusconi

Chiara Danese e Ambra Battilana (insieme in foto, ndr) sono le due testimoni-chiave del processo Ruby bis, nato dal secondo filone dell’inchiesta sulla prostituzione nelle residenze dell’ex premier Silvio Berlusconi. Alcuni le indicano come “le pentite di Arcore”, ma più semplicemente hanno deciso di costituirsi parte civile nel processo che vede imputati la consigliera regionale Nicole Minetti, il giornalista Emilio Fede e l’ex agente dei vip Lele Mora (che sta già scontando una condanna per bancarotta fraudolenta nel carcere di Opera): per tutti l’accusa è di induzione e favoreggiamento della prostituzione anche minorile. Già le testimonianze di Chiara Danese avevano restituito un quadro abbastanza chiaro delle serate di Arcore, spiegando come le ospiti di Villa San Martino intrattenessero l’allora presidente del Consiglio Berlusconi e i suoi ospiti a suon di balletti sexy, spogliarelli e atti sessuali espliciti. Adesso si è aggiunto agli atti del processo il racconto di Ambra Battilana, anche lei portata ad Arcore da Emilio Fede: le sue parole confermano quanto riferito ai pm dall’amica Chiara, soprattutto per quanto riguarda il ruolo svolto da Nicole Minetti nell’ambito dei festini. Una rievocazione lucida e talmente diretta che non necessita di commenti.

La giovane ex miss piemontese ha spiegato cosa ha visto quella sera dell’agosto 2010 in cui fu invitata ad una cena nella residenza di Silvio Berlusconi: “A un certo punto Berlusconi ci chiese se eravamo pronte a fare il bunga-bunga. Chiara si era sentita male poco prima e Fede le aveva preparato un thè ed era rimasto solo con lei. Il suo malessere nasceva dal fatto che non era stata una cena ‘normale’. Con Berlusconi facemmo un giretto delle sale, c’era questa sala molto grande, coi palloncini con la scritta ‘viva Silvio’. Mentre facevamo il giro della villa, Berlusconi ci dava dei colpi sul sedere per farci andare piu’ veloci‘”. Un gesto percepito dalla ragaza “come un palpeggiamento – spiega al pm Sangermano – l’ho solo guardato e lui è passato avanti, come se avesse capito che non doveva farlo“. Così Ambra scende nei dettagli e racconta cos’era davvero il bunga-bunga.

 

ambra-battilana-testimone-processo-ruby

Ed eccoci alle famose gare di burlesque (così le aveva definite Berlusconi), che Ambra racconta nei dettagli: “A un certo punto, le ragazze cominciarono a ballare, io e Chiara eravamo sedute sui divanetti. Alcune di loro, tra cui la Bonasia, erano vestite da infermiere, col cappellino e lo stetoscopio. La Bonasia giocava con un frustino. Le ragazze hanno fatto una gara di ballo e Marysthell (Polanco, ndr) ha alzato la gonna (…) Erano tutte abbastanza nude, alcune completamente“. Ed ecco poi emergere la protagonista della serata: l’ex igienista dentale del Premier divenuta poi consigliere regionale in Lombardia, ma anche organizzatrice delle vivaci notti di Arcore. “A un certo punto – spiega Ambrala Minetti ha fatto la lap dance e poi è rimasta nuda con le scarpe coi diamantini argentati“. E alla domanda del pm su eventuali contatti fisici tra Berlusconi e le ragazze,  la Battilana risponde: “Sì, ho visto toccamenti sia da parte di Berlusconi che di Fede e da parte delle ragazze verso di loro, cercavano di sedurli“.

In risposta alle domande del suo avvocato, Ambra ha spiegato come questa esperienza abbia influenzato la sua vita, poichè da allora si è vista associata alle ragazze del bunga-bunga: “Lavoravo come modella e avevo dei contatti di lavoro che non si sono fatti più sentire. Su google sono persino più famosa di Ambra Angiolini. Adesso cerco di lavorare col cognome di mia madre”. Poi la ragazza ha un momento di commozione nel ricordare che quando uscì il suo nome in merito allo scandalo sessuale che ha colpito il Premier, i giornalisti la cercavano anche fuori scuola, mentre i compagni di classe si rivolgevano a lei in modo diverso da prima. Per questo ha deciso di testimoniare e dimostrare tutta la sua estraneità alla vicenda.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

One Comment

  1. puzzailsignorvincenzo

    giugno 16, 2012 at 21:23

    Il professore esimio Vincenzo Puzza sarebbe veramente lieto assaie di ammirare una lap dance ignuda della signorina Minetti, pertanto si dichiara sin d’ora disponibile ad essere invitato alle prossime et eventuali esibizioni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *