X Factor Usa: Britney Spears fa impazzire lo staff e veste abiti provenienti da San Vittore

By on giugno 9, 2012

text-align: justify”>Britney in giuriaQuando qualcosa la paghi quindici milioni di dollari, è bene assicurarsi che sia in garanzia o che ci sia almeno una formula “soddisfatti o rimborsati”. Si starà mangiando le mani Simon Comwell, patron (perdonatemi il termine da “Miss Italia”) di X Factor, il talent show più famoso del mondo che si appresta a tornare con la sua seconda edizione americana. Dopo aver sborsato la cifra più alta della storia per Britney Spears, adesso Comwell deve fare i conti con una star ingestibile e piena di capricci. Beh, non si può certo dire che si tratti di una sorpresa considerando il curriculum di miss “baby one more time”. X Factor sta attualmente girando l’america con i suoi casting e – secondo quanto riportato dalla stampa statunitense – Britney sta facendo impazzire tutto lo staff.

Si alza e abbandona lo studio dopo che un concorrente aveva osato rovinare il suo pezzo “Hold it against me”, si isola per intere ore perché vuole stare sola, mangia solo il suo cibo e parla solo con chi è stato autorizzato. “Simon è abituato a lavorare coi pezzi grossi ma è davvero sorpreso da come Britney risulti impegnativa. È totalmente imprevedibile” ha dichiarato una fonte vicina a Comwell al magazine inglese “Closer”. Sarà, ma tutto questo battage pubblicitario creato intorno alla nuova superstar di X Factor ha tutta l’aria di essere organizzato a tavolino dall’ufficio promozione dello show. D’altronde, dopo una prima edizione non troppo brillante, la Spears era stata chiamata proprio per riportare il talent show sotto i riflettori.

britney-ai-casting-di-kansas-city

Ma le notizie sulla Spears non finiscono qui. Pare che per le dirette di X Factor, Britney indosserà tre abiti disegnati da Alessandro Brevi, stilista italiano nonché carcerato della prigione di San Vittore. Ad unire la Spears e Brevi sarebbe stata la società immobiliare che sta curando gli affari della cantante che – dopo aver incontrato i membri del laboratorio di sartoria di San Vittore dopo un corso di formazione nell’istituto penitenziario – avrebbe deciso, colpita dal talento, di proporre alcune creazioni alla Spears. Anche questa storia appare inverosimile? Per scoprirlo bisognerà attendere Settembre e l’inizio di X Factor. Davanti agli schermi saranno in tanti. Scommettiamo?

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *