Zelig: Claudio Bisio e Paola Cortellesi mollano

By on giugno 6, 2012

La notizia è di poche ore fa e ha dell’incredibile: Claudio Bisio, dopo ben quindici anni di conduzione, lascia la conduzione di Zelig e, insieme a lui, anche la sua ultima spalla Paola Cortellesi. Bisio, da parte sua, dopo aver smentito le voci che lo vedevano in cattivi rapporti con la collega, ha motivato la sua scelta sofferta affermando di volersi rinnovare e di volersi concentrare su altre forme d’arte come il cinema e il suo primo amore: il teatro. Il conduttore ha anche ammesso che un cambiamento a Zelig potrebbe essere produttivo, lasciando spazio a nuovi talenti e sperimentando una formula nuova che riesca anche a risollevare gli ultimi dati d’ascolto non proprio incoraggianti. Anche la new entry Paola Cortellesi abbandona l’avventura di Zelig iniziata due anni fa, malgrado non sia riuscita ad eguagliare la simpatia e la vivacità della precedente conduttrice Vanessa Incontrada. La comica afferma di essersi trovata a vivere un’esperienza unica ed emozionante al timone del varietà comico televisivo per eccellenza ma,come il suo collega, ritiene che la cristallizzazione di un’artista sia uno delle colpe più gravi in cui si possa incorrere, ed è necessario un rinnovo completo.

Certo Zelig senza Claudio Bisio non sarà più lo stesso e il segnale lanciato dal comico milanese è interessante e forte: in un tempo in cui tutti cercano di aggrapparsi saldamente alla propria poltrona lui molla la sua creatura. Quale destino attenderà il noto cabaret di Canale Cinque? Chi si farà carico della pesante eredità lasciata da Bisio?

zelig-bisio-cortellesi

Le notizie sono ancora top secret ma, sicuramente, l’azienda punterebbe su volti noti del panorama televisivo, magari qualcuno che ha già calcato quel palco da comico per tornarci da conduttore: parliamo di talenti come Anna Maria Barbera, il duo Ficarra e Picone o, perché no, anche la spumeggiante e intelligente Geppi Cucciari.

About Mario Manca

Specializzando in Televisione,Cinema e New Media presso Libera Università di Lingua e Comunicazione Iulm di Milano. Ama e segue la televisione da una vita e desidererebbe dare un contributo attivo alla creazione di un modello televisivo teso alla qualità e intelligenza informativa con interventi autoriali mirati. Il suo modello di critica televisiva è Aldo Grasso e Madonna è la sua artista musicale preferita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *