Cerimonia d’apertura Olimpiadi di Londra 2012, cosa vi siete persi?

By on luglio 28, 2012
cerimonia apertura olimpiadi 2012 londra

text-align: center”>cerimonia apertura olimpiadi 2012 londra

Si è svolta ieri sera, in diretta con tutti gli stati del mondo, la cerimonia d’apertura dei giochi olimpici 2012 di Londra che ha brillato di luce propria per il messaggio che ha trasmesso passando dai mirabolanti spettacoli pirotecnici alle coreografie e storielle raccontate sotto la regia del premio Oscar Danny Boyle. Lo spettacolo allestito per l’occasione ha girato intorno a tutto quello che è stato “Made in United Kingdon” nella storia: si è partiti nella raffigurazione delle prime colonie che vivevano di agricoltura, passando per l’era più industralizzata per poi procedere con un solenne momento di silenzio assoluto per ricordare le vittime delle guerre mondiali.

Dal fondo dell’enorme palco si ereggono grosse ciminiere fumanti, sbucano case e il verde che riempiva tutto lo stadio inizia a venir sempre meno dando spazio ad una trama quasi metallica. Dopo la pausa, sul palcoscenico passa un grosso evento dedicato ai bambini londinesi (e non solo): arrivano infermierine, dottori e tanti lettini che accolgono dei bambini malati (gesto che ammicca al Servizio Sanitaro Britannico del secondo dopoguerra) per poi scoprire la magia. Una bambina legge un libro e subito sbucano da ogni parte “dell’infermeria” tutti i personaggi cattivi  partoriti dai più famosi autori brittanici: Crudelia De Mon, le Regina di Cuori e persino Lord Voldemort che impetuoso sale fino a diventare gigantesco. Nel frattempo, la stessa autrice della saga di Harry Potter, J. K. Rowling, legge e racconta la storia di Peter Pan, un altro grandissimo cavallo di battaglia inglese.

Come combattere i personaggi cattivi del mondo delle favole? Ovviamente con un personaggio buono e chi meglio di Mary Poppins poteva calmare gli animi in pena dei bambini a letto? Piovono decine e decine di Mary Poppins dal tetto dello stadio ovviamente con il tipico ombrellino aperto per poter planare fino al suolo e calmare le sorti dei bambini che tornano a dormire.

mr-bean-rowan-atkinson-apertura-olimpiadi-2012-londra

Molto suggestiva è stata inoltre la colata di ferro liquido incandescente (ovviamente simulato da luci e fuochi pirotecnici) che da bordo stadio è “colato” fino al centro formando un cerchio che poi, alzandosi in cielo, si è unito ad altri quattro cerchi formando il simbolo dei giochi olimpici: Cinque cerchi proprio come i cinque continenti che prendono parte all’evento sportivo.

Ma si è chiacchierato anche molto di Umorismo Inglese alla cerimonia. Sono stati mandati in onda infatti due video molto particolari. Il primo dove l’ultimo James Bond Daniel Creg si recava dalla Regina Elisabetta per portarla su un aereo privato (la scena è stata girata da Her Majesty in persona) e fra un saluto al popolo che punta il naso al cielo per guardare l’aereo in volo e un computerizzato inchino alla statua di Churchill che ricambia il saluto, Bond e la sua Bond Girl reale si lanciano in diretta nello stadio (ovviamente, solo in questo caso sono state utilizzate delle controfigure). L’altra scenetta divertente ha coinvolto Rowan Atkinson alias Mr. Bean che ha disturbato, come solo lui sa fare, l’orchestra che da vivo suonava le musiche che hanno accompagnato tutta la cerimonia. Non sono mancati momenti dedicati alla musica POP tutta inglese e al fondatore del World Wide Web.

Particolare infine è stata anche l’accensione della fiacco olimpica che ha portato a sè un vero e proprio simbolo di unione fra tutte le nazioni. La fiaccola, partita questa sera da un motoscafo pilotato da David Beckham in persona, ha visto una staffetta di solo volti giovani. La fiamma che ne frattempo si è divisa in sette torce portate da alterttanti sette giovani ha dato fuoco a delle conchiglie in metallo portate da ogni nazione durante la sfilata che, unite, hanno formato un enorme calice di fuoco, simboleggiando dunque il fuoco di Olimpia. Ha chiusa la serata Paul McCartney e una affascinante “biciclettata alata”. Una delle aperture più belle di sempre.

Oggi partono le prime gare e gli italiani sono già sulla linea di partenza. Questa sarà l’estate più sportiva di sempre!

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *