E’ morto Andy Griffith. Addio all’ interprete dell’avvocato Matlock

By on luglio 4, 2012
Una foto di Andy Griffith

text-align: justify”>Una foto di Andy Griffith

Una vera e propria icona della tv statunitense,  l’attore Andy Griffith è venuto a mancare all’età di 86 anni dopo una folgorante carriera che lo aveva visto come grande interprete del piccolo schermo americano nel ruolo di personaggi diversi e di grande successo. L’attore, celebre anche in Italia nel telefilm degli anni ’80 Matlock in cui interpreta il noto avvocato investigatore Benjamin Leighton ‘Ben’ Matlock, è stato ritrovato senza vita nella sua casa di Dare County in North Carolina, e le cause della morte non sono ancora state rese note.

Popolare soprattutto nel ruolo di sceriffo di una piccola cittadina statunitense di Mayberry nella sit-com “The Andy Griffith Show”, Andy Griffith oltre alla carriera televisiva aveva dimostrato ecletticità nel campo artistico soprattutto nel ruolo di musicista tanto da guadagnarsi nel 1997 un Grammy Awards con “I Love to Say the Story: 25 Timeless Hymns”, nella categoria “Miglior disco gospel” oltre che partecipare anche a film sul grande schermo tra cui Un volto nella folla del grande regista Elia Kazan.

andy-griffith-di-matlock

Pur ritirandosi a vita privata nella sua casa in North Carolina, Andy Griffith non aveva del tutto rinunciato alla tv tanto da concedersi sporadiche apparizioni sul piccolo e grande schermo come in Dawson Creek nel 2001 e nel film Waitress del 2007. Una perdita davvero triste per il mondo dello showbiz americano, come ha ricordato lo stesso regista Ron Howard, interprete del figlio Opie in “The Andie Griffith Show” che ha però sottolineato la grande e ricca carriera di Griffith, capostipite della televisione americana grazie a talento e grandiosa umanità a cui l’attore e regista deve molto. “Griffith – ha dichiarato Howard ha avuto una grande influenza su di me, il suo amore nel creare le cose, la gioia che ci metteva è stata fonte di grande ispirazione: lo spirito che aveva creato nel The Andy Griffith Show era gioioso e professionale, un ambiente straordinario, un riflesso del come si sentiva lui quando aveva l’opportunità di creare qualcosa che potesse piacere alla gente. La sua scomparsa è triste, ma Andy ha vissuto una grande e ricca vita”.

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *