Emmy Awards 2012: le nomination dei migliori programmi e volti televisivi Usa

By on luglio 20, 2012
L'ambita statuetta degli Emmy Awards

text-align: center”>L'ambita statuetta degli Emmy Awards

Sono state finalmente annunciate tutte le candidature per il prestigioso premio televisivo Emmy Awards 2012 in una serata trasmessa in diretta sulla ABC che ha visto  Kerry Washington, Jimmy Kimmel e Bruce Rosemblum divulgare i nomi dei candidati che si contenderanno l’Oscar televisivo il prossimo 23 Settembre 2012 presso il Nokia Theatre di Los Angeles. Le nomination dei migliori programmi televisivi, sia per quanto concerne le serie tv, le miniserie e gli show d’animazione  oltre che gli attori protagonisti e non, hanno visto trionfare alcune trasmissioni che hanno ottenuto molto successo anche in Italia, pensiamo ad esempio ad American Horror Story che ha ottenuto la nomination come miglior miniserie o film-Tv (oltre la pioggia di nomination per gli attori del cast) , Modern family nella lizza di miglior Comedy e American Dad, Futurama e I Simpson che hanno ottenuto la nomination come miglior programma di animazione.

Tanti gli attori che hanno ottenuto la prestigiosa nomination, anche del panorama cinematografico, come  Nicole Kidman e Kevin Costner protagonisti in “Hemingway & Gellhorn” e “Hatfields & McCoys”, Uma Thurman che si è aggiudicata la nomination per il ruolo di Guest Star nel personaggio di Rebecca Duvall in Smash e Sofia Vergara che ha ottenuto la nomination come miglior attrice non protagonista nel ruolo di Gloria Pritchett in Modern Family. Ma vediamo quali sono tutte le candidature degli Emmy Awards 2012 che vedranno i migliori programmi televisivi statunitensi contendersi il titolo per la statuetta, quasi in contemporanea con gli Oscar cinematografici.

attrici-commedia-nomination-emmy-2012

Queste tutte le nomination divise per ogni settore di riferimento:

Miglior Drama:

Boardwalk Empire (Hbo)

Breaking Bad (Amc)

Downton Abbey (Itv)

Game of Thrones (Hbo)

Homeland (Showtime)

Mad Men (Amc)

Miglior attore di una serie drama:

Hugh Bonneville, per il ruolo di Robert Crawley in Downton Abbey (Itv)

Steve Buscemi, per il ruolo di Nucky Thompson in “Boardwalk Empire (Hbo)

Bryan Cranston, per il ruolo di Walter White in Breaking Bad (Amc)

Michael C. Hall, per il ruolo di Dexter Morgan in Dexter

Jon Hamm, per il ruolo di Don Draper in Mad Men (Amc)

Damian Lewis, per il ruolo di Nicholas Brody Homeland (Showtime)

Miglior attrice di una serie drama:

Kathy Bates, per il ruolo di Harriet “Harry” Korn in Harry’s Law (Nbc)

Glenn Close, per il ruolo di Patty Hewes in Damages (Direct Tv)

Claire Danes, per il ruolo di Carrie Mathison in Homeland (Showtime)

Michelle Dockery, per il ruolo di Josephine Crawley in Downton Abbey (Itv)

Julianna Margulies, per il ruolo di Alicia Florrick in The Good Wife (Cbs)

Elisabeth Moss, per il ruolo di Peggy Olson in Mad Men (Amc)

Miglior attore non protagonista in una serie drama:

Aaron Paul, per il ruolo di Jesse Pinkman in Breaking Bad (Amc)

Giancarlo Esposito, per il ruolo di Gustavo “Gus” Fring in Breaking Bad (Amc)

Brendan Coyle, per il ruolo di John Bates in Downton Abbey (Itv)

Jim Carter, per il ruolo di Charles Carson in Downton Abbey (Itv)

Peter Dinklage, per il ruolo di Tyrion Lannister in Game of Thrones (Hbo)

Jared Harris, per il ruolo di Lane Pryce in Mad Men (Amc)

Miglior attrice non protagonista in una serie drama:

Anna Gunn, per il ruolo di Skyler White in Breaking Bad (Amc)

Maggie Smith, per il ruolo di Violet Crawley in Downton Abbey (Itv)

Joanne Froggatt, per il ruolo di Anna Bates in Downton Abbey (Itv)

Archie Panjabi, per il ruolo di Kalinda Sharma in The Good Wife (Cbs)

Christine Baranski, per il ruolo di Diane Lockhart in The Good Wife (Cbs)

Christina Hendricks, per il ruolo di Joan Harris in Mad Men (Amc)

Miglior regia per una serie drama:

Tim Van Patten, per l’episodio To The Lost di Boardwalk Empire (Hbo)

Vince Gilligan, per l’episodio Face off di Breaking Bad (Amc)

Brian Percival, per l’episodio Episode 7 di Dowton Abbey (Itv)

Phil Abraham, per l’episodio The Other Woman di Mad Men (Amc)

Michael Cuesta, per l’episodio Eroe di guerra di Homeland (Showtime)

Miglior sceneggiatura per una serie drama:

Julian Fellowes per l’episodio Episode 7 di Downton Abbey (Itv)

Semi Chellas e Matthew Weiner per l’episodio The Other Woman di Mad Men (Amc)

Andre Jacquemetton e Maria Jacquemetton per l’episodio Commissions and fees di Mad Men (Amc)

Erin Levy e Matthew Weiner per l’episodio Far Away Places di Mad Men (Amc)

Alex Gansa, Howard Gordon e Gideon Raff per l’episodio Eroe di guerra di Homeland (Showtime)

Miglior Guest star maschile in una serie drama:

Mark Margolis, per il ruolo di Tio Salamanca in Breaking Bad (AMC)

Dylan Baker, per il ruolo di Colin Sweeney in The Good Wife (CBS)

Michael J. Fox, per il ruolo di Louis Canning in The Good Wife (CBS)

Jeremy Davies, per il ruolo di Dickie Bennett in Justified (Fx)

Ben Feldman, per il ruolo di Michael Ginsberg in Mad Men (AMC)

Jason Ritter per il ruolo di Mark Cyr in Parenthood (NBC)

Miglior Guest star femminile in una serie drama:

Martha Plimpton, per il ruolo di Patti Nyholm in The Good Wife (CBS)

Loretta Devine, per il ruolo di Adele Webber in Grey’s Anatomy (ABC)

Jean Smart, per il ruolo di D.A. Roseanna Remmick in Harry’s Law (NBC)

Julia Ormond, per il ruolo di Marie Calvet in Mad Men (AMC)

Joan Cusack, per il ruolo di Sheila Jackson in Shameless (Showtime)

Uma Thurman, per il ruolo di Rebecca Duvall in Smash (Nbc)

Miglior Comedy:

The Big Bang Theory (Cbs)

Curb Your Enthusiasm (Hbo)

Girls (Hbo)

Modern Family (Abc)

30 Rock (Nbc)

Veep (Hbo)

Miglior attore di un serie comedy:

Alec Baldwin, per il ruolo di Jack Donaghy in 30 Rock (Nbc)

Don Cheadle, per il ruolo di Marty Kaan in House of Lies (Showtime)

Louis CK, per il ruolo di sè stesso in Louie (Fx)

Jon Cryer, per il ruolo di Alan Harper in Due uomini e mezzo (Cbs)

Larry David, per il ruolo di sè stesso in Curb Your Enthusiasm (Hbo)

Jim Parsons, per il ruolo di Sheldon Cooper in The Big Bang Theory (Cbs)

Miglior attrice di una serie comedy:

Zoey Deschanel, per il ruolo di Jessica “Jess” Day in New Girl (Fox)

Lena Dunham, per il ruolo di Hannah Horvath in Girls (Hbo)

Edie Falco, per il ruolo di Jackie Peyton in Nurse Jackie (Showtime)

Tina Fey, per il ruolo di Liz Lemon in 30 Rock (Nbc)

Julia Louis-Dreyfus, per il ruolo di Selina Meyer in Veep (Hbo)

Melissa McCarthy, per il ruolo di Molly Flynn in Mike & Molly (Cbs)

Amy Poehler, per il ruolo di Leslie Knope in Parks and Recreation (Nbc)

Miglior attore non protagonista in una serie comedy:

Ed O’Neill, per il ruolo di Jay Pritchett in Modern Family (Abc)

Jesse Tyler Ferguson, per il ruolo di Mitchell Pritchett in Modern Family (Abc)

Ty Burrell, per il ruolo di Phil Dunphy in Modern Family (Abc)

Eric Stonestreet, per il ruolo di Cameron Tucker in Modern Family (Abc)

Max Greenfield, per il ruolo di Schmidt in New Girl (Fox)

Bill Hader, per il Saturday Night Live (Nbc)

Miglior attrice non protagonista in una serie comedy:

Mayim Bialik, per il ruolo di Amy Farrah Fowler in The Big Bang Theory (Cbs)

Kathryn Joosten, per il ruolo di Karen McKlusky in Desperate Housewives (Abc)

Julie Bowen, per il ruolo di Claire Dunphy in Modern Family (Abc)

Sofia Vergara, per il ruolo di Gloria Pritchett in Modern Family (Abc)

Merritt Wever, per il ruolo di Zoey Barkow in Nurse Jackie (Showtime)

Kristen Wiig, per il Saturday Night Live (Nbc)

Miglior regia per una serie comedy:

Robert B. Weide, per l’episodio Palestinian Chicken di Curb Your Enthusiasm (Hbo)

Lena Dunham, per l’episodio She did di Girls (Hbo)

Jake Kasdan, per l’episodio Jess di New Girl (Fox)

Louis C.K., per l’episodio Duckling di Louie (Fx)

Jason Winer, per l’episodio Segreti di famiglia di Modern Family (Abc)

Miglior sceneggiatura per una serie comedy:

Louis C.K. per l’episodio Pregnant di Louie (Fx)

Lena Dunham per l’episodio Pilot di Girls (Hbo)

Amy Poehler, per l’episodio The Debate di Parks and recreation (Nbc)

Michael Schur per l’episodio Win, lose, or draw di Parks and recreation (Nbc)

Chris McKenna per l’episodio Rimedi alla teoria del caos di Community (Nbc)

Miglior Guest star femminile in una comedy:

Dot-Marie Jones per il ruolo di Coach Shannon Beiste in Glee (Fox)

Maya Rudolph, in Saturday Night Live (NBC)

Melissa McCarthy, in Saturday Night Live (NBC)

Elizabeth Banks, per il ruolo di Avery Jessup in 30 Rock (NBC)

Margaret Cho, per il ruolo di Kim Jong-il in 30 Rock (NBC)

Kathy Bates, per il ruolo di Charlie Harper in Two And A Half Men (CBS)

Miglior Guest star maschile in una comedy:

Michael J. Fox, nel ruolo di se stesso in Curb Your Enthusiasm (HBO)

Greg Kinnear per il ruolo di Tad in Modern Family (ABC)

Bobby Cannavale per il ruolo di Dr. Mike Cruz in Nurse Jackie (Showtime)

Jimmy Fallon, per Saturday Night Live (NBC)

Will Arnett per il ruolo di Devon Banks in 30 Rock (NBC)

Jon Hamm per il ruolo di Abner and David Brinkley in 30 Rock (NBC)

Miglior miniserie o film-tv:

American Horror Story (Fx)

Game Change (Hbo)

Hatfields & McCoys (History Channell)

Hemingway and Gellhorn (Hbo)

Luther (Bbc One)

Sherlock: A Scandal in Belgravia (Bbc One)

Miglior attore in una miniserie o film-tv:

Kevin Costner, per il ruolo di William Anderson Hatfield in Hatfields & McCoys

Benedict Cumberbatch, per il ruolo di Sherlock Holmes in Sherlock: A Scandal in Belgravia (Bbc One)

Idris Elba, per il ruolo di John Luther in Luther (Bbc One)

Woody Harrelson, per il ruolo di Steve Schmidt in Game Change (Hbo)

Clive Owen, per il ruolo di Ernest Hemingway in Hemingway and Gellhorn (Hbo)

Bill Paxton, per il ruolo di Randolph McCoy in Hatfields & McCoys (History Channel)

Miglior attrice in una miniserie o film-tv:

Connie Britton, per il ruolo di Vivien Harmon in American Horror Story (Fx)

Ashley Judd, per il ruolo di Rebecca Winstone in Missing (Abc)

Nicole Kidman, per il ruolo di Martha Gellhorn in Hemingway and Gellhorn (Hbo)

Julianne Moore, per il ruolo di Sarah Palin in Game Change (Hbo)

Emma Thompson, per The Song of Lunch (Bbc)

Miglior attore non protagonista in una miniserie o film-tv:

Ed Harris, per il ruolo di John McCain in Game Change (Hbo)

Denis O’Hare, per il ruolo di Larry Harvey in American Horror Story (Fx)

David Strathairn, per il ruolo di John Dos Passos in Hemingway & Gellhorn (Hbo)

Martin Freeman, per il ruolo di Dr. John Watson in Sherlock: A Scandal In Belgravia (Masterpiece) (Bbbc One)

Tom Berenger, per il ruolo di Jim Vance in Hatfields & McCoys (History Channel)

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film-tv:

Sarah Paulson, per il ruolo di Nicolle Wallace in Game Change (Hbo)

Frances Conroy, per il ruolo di Moira in American Horror Story (Fx)

Jessica Lange, per il ruolo di Constance Langdon in American Horror Story (Fx)

Judy Davis, per il ruolo di Jill Tankard in Page Eight (Masterpiece)

Mare Winningham, per il ruolo di Sally McCoy in Hatfields & McCoys (History Channel)

Miglior show d’animazione:

American Dad (Fox)

I Pinguini di Madagascar (Nickelodeon)

Futurama (Comedy Central)

Bob’s burgers (Fox)

I Simpson (Fox)

Miglior reality show:

The Amazing Race (Cbs)

Dancing With the Stars (Abc)

Project Runway (Lifetime)

So You Think You Can Dance (Fox)

Top Chef (Bravo)

The Voice (Nbc)

//

//

//

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *