Euro 2012: Spagna campione d’ Europa, battuta un’ Italia brutta e sfortunata

By on luglio 1, 2012
Foto esultanza giocatori Spagna EURO 2012

text-align: justify”>Foto esultanza giocatori Spagna EURO 2012Ogni partita è una storia a se. L’ Italia esce sconfitta dal confronto finale con la Spagna dopo averci regalato grandi emozioni in questo europeo. Una partita dominata dal primo all’ ultimo minuto dalla Spagna, con un’ Italia che sembrava praticamente un’ altra rispetto alle ultime partite. Finisce con un 4 a 0 meritatissimo dagli spagnoli, l’ Italia è stata brutta, quasi da definire inguardabile. Ecco la (triste) storia della partita:

Primo Tempo – La prima frazione di gioco ha messo in luce subito chi sono i campioni del mondo. La Spagna ha dominato per tutto il campo e ha permesso veramente poco ad un’ Italia confusa e brutta da vedere. Sembra solo un lontano ricordo l’ Italia vista contro la Germania, passaggi assolutamenti sbagliati e squadra pressata da una fortissima Spagna. Poi ci sono i due gol che erano inevitabili vista la prestazione della nostra nazionale: al 14′ Silva la mette dentro con una difesa dell’ Italia distratta, poi al 41′ ci pensa Jordi Alba su contropiede a siglare il meritatissimo raddoppio dell’ Italia. Per l’ Italia un cambio durante il primo tempo: Chiellini ha problemi e al suo posto entra Balzaretti. Ora tutte le speranze sono per il secondo tempo, dove serve una grande reazione degli azzurri per recuperare una partita così importante e per i primi 45 minuti giocata piuttosto male.

balotelli-finale-euro-2012

Secondo tempo – All’ inizio del secondo tempo un’ occasione per l’ Italia che ci prova subito con Di Natale che la prende di testa e la palla va sopra la traversa. Il nuovo entrato ci riprova al 51′ tirando su Casillas che respinge ancora una volta. Poi l’ Italia torna quella del primo tempo e la Spagna prende nuovamente possesso della partita. Al 56′ poi entra Thiago Motta per Montolivo, ma la sua partita dura soltanto 5 minuti perché si infortuna e l’ Italia deve giocare in 10. Ma la partita ormai è segnata, dopo l’ uscita di Thiago Motta non c’è più nulla da fare, ormai l’ Italia non riesce a creare più nulla. La Spagna invece fa il gioco, ma per l’ Italia i guai non sono finiti perché anche Abate e Balzaretti iniziano ad accusare diversi problemi. All’ 84′ poi arriva la mazzata che chiude una partita che non poteva più regalare nulla e Torres la mette in rete per chiudere la partita. Ma non si accontentano gli Spagnoli e Mata fa anche il 4 a 0 all’ 88esimo. Una partita e una notte da dimenticare.

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *