Il braccio e la mente chiude oggi dopo una lenta agonia, bocciato da pubblico e critica

By on luglio 13, 2012
Foto Il braccio e la mente

text-align: justify”>Foto de Il braccio e la mente prima puntata gioco finaleIl braccio e la mente, il nuovo quiz condotto da Flavio Insinna per la fascia del preserale di Canale 5 chiude oggi, venerdì 13 luglio, i battenti dopo una lenta agonia. Il programma già dalla prima puntata aveva destato qualche dubbio, non sembrava convincere pienamente, poca suspence e giochi piuttosto banali. Insomma ci si aspettava domande più difficili per la mente e prove fisiche più dure per il braccio, altrimenti non aveva senso chiamare un programma così se poi le prove le prossono affontare con tranquillità anche i bambini. Poteva essere premiata l’ intenzione di voler portare un po’ di allegria nelle case degli italiani, ma il tutto però è risultato caotico, lento e macchinoso, con un gioco finale davvero senza pathos e piuttosto noioso da seguire.

Si è cercato di salvare il programma in corsa con modifiche al regolamento del gioco, al numero di concorrenti, alla scena, ai ballerini e anche il gioco finale ha dovuto subire numerose modifiche, alla fine però non è servito a nulla e il programma è sprofondato intorno al 10% di share. Un ascolto praticamente ridicolo che non ha svolto il suo compito di traino al Tg5 da sempre legato al successo del quiz che lo precede. Il pubblico quindi non ha dato possibilità di recupero ad Insinna e ai suoi e ha bocciato sonoramente il quiz con ascolti davvero troppo bassi per un programma in quella fascia oraria.

flavio-insinna-braccio-e-la-mente-gioco-dei-palloncini

Anche i critici però non hanno di certo speso belle parole per il quiz, anzi tutti sono sembrati d’ accordo nel bocciarlo. “Le domande sono demenziali” ha sentenziato Antonio Dipollina su Repubblica, spiegando che le prove fisiche erano ridicole e il tutto era solo destinato a fare simpatia, ma niente di più. Ci va anche pià pesante Piero Degli Antoni su QN: “Il gioco è stato un po’ rimaneggiato e rivisto ma senza grandi effetti ricostituenti. E’ ripetitivo, noioso, bolso. Le domande sono banali, le prove ricavate da qualche manualetto di giochi da oratorio“. Per il critico il telespettatore dovendosi dividere tra il braccio e la mente e trovando tutti e due noiosi preferisce cambiare canale. Oggi comunque alle 18.50 ultimo appuntamento per il quiz di Insinna, programma che non rivedremo più in tv.

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

One Comment

  1. agnese

    luglio 13, 2012 at 18:47

    Ciao ciao insinna.ahahah che programma da vomito hai tentato di condurre.meglio bonolis di te.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *