Le Tre Rose di Eva, Elisabetta Pellini: “Inizieremo a febbraio”

By on luglio 16, 2012
foto elisabetta pellini

text-align: left”>foto elisabetta pelliniLe Tre Rose di Eva è stato uno dei più grandi successi televisivi della stagione appena conclusa, un continuo record di ascolti e vittorie nel prime time. Moltissimi italiani si sono appassionati alla vicenda raccontata – che vede al centro i Monforte e i Taviani – e soprattutto ai numerosi personaggi, principali e secondari. Anche Elisabetta Pellini ha conquistato i telespettatori con la sua Laura, irrequieta donna che sposa per interesse Cesare Sommariva, nutre un amore ossessivo per Edoardo Monforte (Luca Capuano) e poi sprofonda in un tunnel di depressione e follia. Salvo poi risalirne, lentamente e con estrema fatica.

Laura tornerà anche nella seconda stagione, e dalle pagine del quotidiano La Provincia di Varese anticipa qualcosa: “Visto il successo, ci sarà una nuova edizione. Inizieremo a lavorare tra febbraio e marzo. Gli autori stanno scrivendo ora le sceneggiature e dunque non so ancora nulla, ma intanto ci godiamo questo ottimo risultato, rafforzato anche dall’uscita del libro e del cofanetto con i dvd“. Ma non finisce qua. Per la bella attrice di Luvinate è un ottimo periodo dal punto di vista professionale: in questi giorni è impegnata sul set di “Rosso San Valentino“, fiction che andrà in onda su Raiuno, e a metà agosto sarà nel cast del film “Mi rifaccio vivo” (il titolo è provvisorio) con la regia di Sergio Rubini.

alessandro-e-viola-le-tre-rose-di-eva

Rosso San Valentino” è una saga familiare basata sull’intreccio tra le vicende manageriali della company estetica e la storia di Laura, a cui hanno strappato un figlio alla nascita. Elisabetta interpreta Daria Danieli, daark lady con fallite aspirazioni di attrice che sposa il figlio del proprietario dell’impresa di profumi che produce – appunto – Rosso San Valentino. Per quanto riguarda il film di Rubini, “avrò un piccolo ruolo – spiega – ma ho accettato perché nutro una grande ammirazione per Rubini, lavorare con lui è importante, e poi perché si tratta di cinema e mi piace alternarlo alla televisione“.

About Nad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *