Lorenzo Battistello, ex gieffino, rivela: “Stimavo Pietro Taricone ma non ho fatto in tempo a dirglielo “

By on luglio 31, 2012

text-align: center”>Lorenzo Battistello: stimavo Pietro Taricone

Ormai è chiaro: chi esce dalla casa del Grande Fratello senza un minimo di doti artistiche, prima o poi è destinato a cadere nell’ombra. O, peggio ancora, ad inoltrarsi nel pericoloso tunnel della depressione. È successo a lui, Lorenzo Battistello, primo cuoco ad entrare nella casa più spiata d’Italia. Era il lontano 2000 ed il Grande Fratello viveva la sua prima edizione, quella che vide primeggiare su tutti l’ormai compianto Pietro Taricone. Un’edizione unica che è rimasta nella storia del programma e continua ancora a fare da metro di giudizio per le edizioni che , di anno in anno, vengono tuttora  immancabilmente trasmesse.

Forse non tutti se lo ricordano, ma Lorenzo Battistello, all’epoca ventisettenne, uscito dalla casa del Grande Fratello divenne un vero e proprio fenomeno televisivo. Acclamato dalle adolescenti, apprezzato dagli adulti, il cuoco vicentino girò l’Italia nel giro di poche settimane, tra serate, feste, ospitate in programmi televisivi e chi più ne ha, più ne metta.  Nei primi mesi, dopo la fine del ‘Grande Fratello’, giravo come una trottola per l’Italia. Una sera a Milano, l’altra a Palermo. Ovunque andassi venivo osannato dal pubblico. C’era da perdere la testa per tutte quelle attenzioni. E per i soldi che mi mettevo in tasca senza fare niente. Per un periodo sono riuscito a guadagnare anche dieci milioni di lire a sera. Guadagnavo e spendevo in cretinate. Senza preoccuparmi del futuro. Sentivo di avere il mondo in pugno , ha recentemente dichiarato Battistello sulle pagine del settimanale “Di più”.

lorenzo-al-grande-fratello

Poi, dopo qualche mese, la grande occasione, ovvero la possibilità di condurre un programma tutto suo, da girare tra pentole e fornelli: “Mezzogiorno di cuoco”. A produrre lo show dedicato all’arte culinaria, antesignano de “La prova del cuoco” , il grande Mike Bongiorno.  Snocciolavo ricette e stavo davanti ai fornelli in tv. Che cosa avrei potuto desiderare d’altro, ricorda il cuoco vicentino. Un periodo d’oro, quello vissuto dall’ex concorrente della casa,  destinato, però, ben presto a tramontare.  Nel 2003, infatti, Mike Bongiorno comunicò al conduttore del programma che lo show sarebbe stato ben presto chiuso perché oscurava produzioni più importanti . Fu allora che l’ex gieffino iniziò a vivere momenti difficili che lo condussero, di lì a poco, a sfiorare la depressione. Il telefono improvvisamente smise di squillare, le serate che lo vedevano “ospite d’onore” divennero sfortunatamente sempre più esigue. E di tutti i soldi guadagnati in pochi mesi di popolarità, solamente un triste ed amaro ricordo.

A salvare Lorenzo Battistello dall’oblio in cui stava precipitando, l’amore: nel 2006, infatti, conosce la sua attuale fidanzata, Stefania, donna in carriera che qualche anno fa, per lavoro, ha dovuto trasferirsi a Barcellona.  Detto, fatto: l’ex gieffino, lo scorso anno, è volato dal suo amore ed ha aperto, proprio nel centro della città spagnola, una gustosa panineria. Dunque, tutto bene quel che finisce bene: perfetta dimostrazione di come, molte volte, a rendere felice un uomo non bastano fama e successo, ma è necessario l’amore.

Unico rammarico del bel cuoco, tuttavia, quello di non essere riuscito a dire a Pietro Taricone ciò che pensava di lui, quanta stima provasse nei suoi confronti e quanto fosse felice di averlo conosciuto.  Con Pietro Taricone ci scontravamo, ma che carisma aveva Pietro… Da quando non c’è più, mi sono pentito di non avergli mai detto fino in fondo quanto lo stimassi.

About Paola Orlando

Nata a Nocera Inferiore (Sa) sotto il segno del Capricorno, è laureata in “Editoria e Pubblicistica” presso l’Università degli Studi di Salerno. Ha collaborato diversi anni con “il Salernitano”, pubblicandovi articoli di cronaca ed attualità. Leggere e scrivere sono le sue più grandi passioni, a cui si aggiunge uno spiccato interesse per il suggestivo mondo della televisione. Sogni nel cassetto? Diventare redattrice di testi televisivi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *