Mauro Zarate, insulto su Twitter a un tifoso romanista: “Frocio”

By on luglio 1, 2012

foto mauro zarateRicordate il saluto romano che Mauro Zarate fece nel 2010, dagli spalti dello Stadio Olimpico in occasione della partita Bari-Lazio? Bene, per quel braccio destro teso con le dita serrate, l’attaccante biancoceleste si beccò diecimila euro di multa dalla Commissione disciplinare nazionale. Ma, evidentemente, il giovanotto argentino continua a essere autore di… eccessi. L’altro suo colpo di testa, infatti, è arrivato qualche ora fa tramite Twitter. Un certo Davide Talusi, tifoso giallorosso che ha come foto profilo un’immagine di Francesco Totti che festeggia sollevando la Coppa del Mondo, gli ha scritto il seguente messaggio: “Sei una pippa, vattene da Roma“. Non è una frase carina né elegante, certo. Però, tutto sommato, appartiene a quella sorta di “linguaggio autorizzato” nel mondo del calcio.

Ma Zarate ha reagito in modo spropositato. Ergo, con un “Con quella foto normale che sei un frocio“. La “e” senza accento e “frocio” con due C, magari qualche ripetizione d’italiano non gli farebbe male. In ogni caso, come prevedibile, la cosa ha sollevato un polverone. Perché si tratta di un insulto omofobo in piena regola che, fra l’altro, indirettamente offende anche Totti. Sono diverse le associazioni che adesso pretendono le scuse del giocatore: “è un fatto gravissimo – scrive in una nota il portavoce del Gay Center Fabrizio Marrazzo – che segnala ancora una volta un diffuso e pericoloso clima di intolleranza verso i gay in ampi settori del calcio. Ci aspettiamo le scuse di Zarate, della Lazio e del presidente Lotito, ma soprattutto è necessario che la Federcalcio affronti il tema del contrasto all’omofobia negli stadi, tra le tifoserie e i giocatori, come abbiamo evidenziato già nelle scorse settimane con le dichiarazioni omofobe di Cassano che hanno fatto il giro del mondo“.

Secondo Enzo Foschi, consigliere regionale del Lazio per il Pd, il mondo del calcio dovrebbe stabilire una “sanzione pesante” per chiunque faccia dichiarazioni offensive in tal senso. E anche lui invoca un deciso intervento da parte della Federazione. Intanto, Zarate si prepara a vivere una stagione calcistica piuttosto complessa; se una parte della tifoseria laziale, infatti, vorrebbe che avesse una seconda occasione, l’altra parte pensa che dovrebbe andarsene e basta. E di certo quest’ultima “performance” non deporrà a suo favore…

About Nad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *