Natascha Lusenti al timone di In Onda: “Non resterò a La7. Santoro? E’ il migliore”

By on luglio 26, 2012
Natascha Lusenti conduce In Onda con Filipppo Facci

text-align: justify”>Natascha Lusenti conduce In Onda con Filipppo Facci

Forse il suo non era un volto molto noto al grande pubblico televisivo, ma con la nuova edizione di In Onda la giornalista Natascha Lusenti è diventata uno dei personaggi dell’estate. E se di lei si sapeva poco fino a qualche settimana fa, adesso scopriamo ogni giorno qualche indiscrezione in più sul suo conto. In effetti, a guardarla in tv, non è semplice farsi un’idea: sempre pacata e distante, poco pungente nelle domande e sempre un passo indietro rispetto all’ospite, la sua personalità fatica a venire fuori. Anche se, nelle ultime puntate del programma di La7, gli screzi con il co-conduttore Filippo Facci hanno regalato ai telespettatori qualche momento di tensione in più. Il programa comunque non ne ha giovato, anzi. La scarsa sintonia tra i due giornalisti è evidente e i toni sobri della Lusenti fanno a pugni con il volto e la voce di un Facci perennemente in collera. Si aggiunga che entrambi non sono abituati alle dirette televisive e hanno evidenti difficoltà a gestire gli ospiti, quantomeno quelli più indisciplinati, ed ecco che le rimostranze del direttore del Tg La7 Enrico Mentana sono servite.

Intervistata dal critico televisivo Marco Molendini per il quotidiano Il Messaggero, la bella giornalista di origini svizzere ha raccontato come è nata la passione per il giornalismo e quali sono i suoi riferimenti: “Nella mia carriera ho avuto due grandi momenti: uno con Enrico Deaglio a Il diario, l’altro con Michele Santoro nella prima edizione di Annozero. Con loro ho scoperto il gusto del reportage”. E l’intervista è anche l’occasione giusta per sfatare qualche mito sul suo conto, in particolare su un suo presunto passato da modella: “Lo scrivono ma è assurdo – ha dichiarato la Lusenti – Ho solo fatto alcune foto e una sfilata a 19 anni. E non sono andata neppure bene, ma studiavo e avevo bisogno di soldi. Sono vent’anni che faccio la giornalista“. Insomma, bella è bella, ma non si dica che fa tv per questo. D’altronde ha imparato dal migliore sul campo: Michele Santoro.

facci-lusenti

L’ideatore e conduttore di Servizio pubblico sbarcherà a ottobre su La7, ma non incrocerà l’ex collega, perchè la collaborazione della Lusenti con la rete terminerà a fine estate ed è centrata solo sul progetto di In Onda. La giornalista ha speso parole di grande ammirazione per quello che considera il suo maestro e con cui ha lavorato nell’ultima edizione di Sciuscià e nella prima di Annozero: E’ stato bello vederlo lavorare, lui ti lascia carta bianca. E’ il migliore“. Sul suo futuro professionale la giornalista non è in grado di fare previsioni, ma si dice contenta dell’esperimento della diretta televisiva, dunque c’è da scommettere che accetterebbe volentieri una porposta in questo senso. Ma almeno per il momento, la sua presenza non figura nel palinsesto di La7: “Non sono sotto contratto con la rete – ha specificato la Lusenti – Il 7 settembre finiamo e per l’autunno non ho altre proposte. Sono una persona che non è in grado di chiedere nulla (…) Mai avuto raccomandazioni. Non frequento i posti giusti. In più sono pure straniera”.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *