Rapinata la moglie di Cavani. In questi mesi presi di mira molti giocatori del Napoli

By on luglio 25, 2012
Foto di Cavani giocatore del Napoli

text-align: justify”>Foto di Cavani giocatore del NapoliProprio ieri vi abbiamo parlato del nuovo reality ‘Calciatori’ che vedrà la luce in autunno su Mtv e seguirà le gesta di 10 calciatori della categoria Allievi Nazionali della Fiorentina. Oggi vi parliamo di calcio, ma in termini di cronaca. La moglie del bomber del Napoli calcio Cavani è stata ieri rapinata da due banditi che le hanno portato via un rolex del valore di 18 mila euro. Vi riportiamo questa notizia perché si affianca ad una strana serie di furti tutti ai danni di giocatori della squadra della città partenopea. Cavani è stato sicuramente quello preso più di mira, oltre a questo episodio, infatti, nell’ autunno lo stesso giocatore subì un furto nella sua villa e dopo quell’ episodio fu la moglie a chiedergli di trasferirsi in una zona più affollata. Così la famiglia Cavani si trasferì in un prestigioso condominio napoletano, ma non è servito a niente visto il nuovo furto.

Ma non è finita qui perché poche settimane dopo la vittima di un furto fu il procuratore del giocatore, Claudio Anellucci al quale furono sottratti un rolex e il portafogli. Ma Cavani non è l’ unico ad aver subito furti dalla microcriminalità. Anche la moglie di Hamsik si ritrovò senza macchina che le era stata rubata a Varcaturo, una Bmw X6 che però poi venne recuperata poche ore dopo grazie all’ antifurto satellitare. Ma la lista degli episodi di furti ai danni dei giocatori del Napoli non è di certo finita qui. Un caso che fece molto scalpore fu quello della moglie di Lavezzi, che adesso ha lasciato la città partenopea in quanto è diventato un giocatore del Paris Saint Germain. Anche alla moglie del Pocho fu rubato un rolex e la stessa poi si sfogò su Twitter definendo Napoli come una città di merda. Lo sfogo fece discutere non poco i cittadini napoletani.

fideleff-giocatore-del-napoli

Poi toccò anche alla moglie dell’ argentino Ignacio Fideleff fare i conti con la criminilità. La sua macchina fu danneggiata e l’ interno messo a soqquadro, nell’ autovettura però non c’ era nulla di valore che potesse servire ai rapinatori. La questura di Napoli ha sempre smentito un collegamento tra i vari episodi definendoli solo una coincidenza. Sarà davvero così o la squadra allenata da Mazzarri è stata presa di mira?

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *