Roberto Benigni: sua moglie Nicoletta Braschi vittima di un incidente stradale

By on luglio 11, 2012
nicoletta braschi e roberto benigni

Ha vissuto brutti momenti, Nicoletta Braschi. E ancora li sta vivendo, anche se va meglio. Lo scorso lunedì, infatti, l’amatissima moglie di Roberto Benigni è stata coinvolta in un incidente stradale nel Cesenate; ha riportato traumi al volto ed è stata ricoverata nel reparto di chirurgia maxillo-facciale dell’ospedale Bufalini di Cesena. I medici l’hanno giudicata guaribile in trenta giorni. Secondo quanto riportato dalla stampa locale, nell’incidente è rimasto ferito anche l’uomo filippino che guidava l’auto – una Golf – con a bordo la Braschi: per lui un “colpo di frusta”. La polizia municipale ha effettuato i rilievi e ricostruito la dinamica: l’autista, molto probabilmente abbagliato dal sole, non sarebbe riuscito a sterzare bene in curva. Di conseguenza la vettura è andata a finire contro un palo della luce.

L’episodio è avvenuto per l’esattezza in via Fiorenzuola verso Diolaguardia: là Roberto Benigni e Nicoletta possiedono da tempo una casa. Lei, del resto, è nata proprio a Cesena. E poco prima dell’incidente aveva lasciato Cesenatico, dove si era recata per stare un po’ col nipotino. Naturalmente, appena saputa la notizia il Premio Oscar si è recato in ospedale. E’ sempre stato un grande amore, il loro. Si sono conosciuti nel 1980 e la loro prima collaborazione è avvenuta tre anni dopo sul set del film Tu mi turbi: lui protagonista, lei nella parte – piccola – della Madonna. Si sono sposati nel dicembre del 1991, nella chiesetta di un convento delle clarisse, e sono sempre stati compagni sia nella vita che nel lavoro. Anzi, diciamo pure che Nicoletta è la musa di Roberto…

benigni-braschi

Non solo, infatti, compare praticamente in tutti i suoi film; per quanto lo segue e lo consiglia, è la prima ad assistere a tutti i suoi prodigi. Entrambi sono riservatissimi; vivono a Roma, in uno splendido appartamento all’Aventino, ma è praticamente impossibile vederli nei salotti buoni o incontrarli durante qualche evento. Preferiscono stare nel loro mondo, un mondo fatto di poche persone ma fidate. E non sono per nulla attratti dai riflettori… Buona guarigione, Nicoletta!

About Nad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *