Sanremo 2013: due brani per ogni artista e nessuna eliminazione. Arriva la Littizzetto?

By on luglio 29, 2012

text-align: justify”>Fabio Fazio conduce Sanremo: due brani per ogni cantante, senza eliminazioni

Sarà un festival popolare“, aveva detto Fabio Fazio al momento dell’ufficializzazione del suo nome come conduttore della prossima edizione del Festival di Sanremo. Popolare ma non tradizionale, a quanto emerge dalle prime anticipazioni: a spiegare le idee in campo sulla kermesse della canzone italiana è stato per primo Renato Franco sul Corriere della sera, le cui indiscrezioni hanno trovato subito conferma nell’intervista rilasciata da Fabio Fazio al settimanale Tv Sorrisi e canzoni. Una grande novità rispetto alle ultime edizioni riguarda proprio il regolamento della gara, il cui classico meccanismo un cantante-un brano inedito potrebbe essere stravolto. Il direttore artistico di Sanremo 2013 (alias lo stesso Fazio) ha pensato di eliminare l’eliminazione: non è affatto un gioco di parole, ma un’ipotesi che vedrebbe esibirsi tutti gli artisti in gara fino all’ultima sera. In tal modo tutti i concorrenti potrebbero partecipare all’intera manifestazione canora (fattore che comporta un grande vantaggio in termini di visibilità) e giocarsi la vittoria nella serata finale, quella della premiazione.

Ma non è questa la novità più clamorosa: Fazio e  il suo team stanno studiando una proposta che davvero stravolgerebbe l’impostazione della gara per come l’abbiamo conosciuta fino ad oggi. Addirittura i 14 cantanti in gara si esibiranno con ben due canzoni inedite ciascuno. Sarà proprio la coppia di brani presentati dall’artista ad essere sottoposta al giudizio della giuria: in tal modo si sceglierà quale tra le due canzoni merita di andare avanti nella gara. A prima vista potrebbe sembrare un meccanismo un po’ tortuoso, ma a spiegarlo ci ha pensato lo stesso Fazio: “Per la prima volta nella storia di Sanremo ogni cantante presenterà non una, ma due canzoni inedite (…) Saranno dei veri e propri miniconcerti. Finita l’esibizione, il pubblico da casa dovrà votare quale delle due canzoni preferisce e quella resterà in gara. Dal giovedì, i 14 big si sfideranno con la canzone scelta dal pubblico“. Quel che è certo è che l’affezione del pubblico ai brani sanremesi, già in costante calo negli ultimi anni salvo poche eccezioni, potrebbe risentire della confusione provocata dalle troppe tracce in gara. D’altro canto però, la possibilità per gli interpreti di esibirsi con certezza in più serate e con più brani potrebbe facilitare agli organizzatori il compito di trovare un cast accattivante e magari accaparrarsi qualche grande nome della musica italiana.

che-tempo-che-fa

Le motivazioni di questa scelta originale sono diverse, in primo luogo quella di garantire agli artisti in gara la possibilità di “rischiare qualcosa, di non presentare quello che spesso viene chiamato il brano ‘sanremese’, ma di proporre anche qualcosa di più originale o bizzarro – spiega Fazio – Questo meccanismo ha il vantaggio che costringerà tutti a ragionare di canzoni, a riportare la musica al centro del Festival“. Dunque la musica prima di tutto, in una kermesse che, promette il direttore artistico, punterà a far divertire il pubblico. E qui scatta spontanea la curiosità sulla partecipazione di Luciana Littizzetto, già evocata da Fazio più volte e forse davvero vicina ad approdare a Sanremo al suo fianco: “Spero che ci siaha auspicato il conduttoreImmagino per lei una co-conduzione. Se deciderà di starci, sarà sorprendente il modo in cui interpreterà il ruolo della valletta mora e della valletta bionda“. Nessuna conferma invece per quanto riguarda la partecipazione di Roberto Saviano, altro personaggio tv a cui Fazio è legato dalle esperienze in Rai e su La7: il conduttore non nasconde qualche perplessità sull’argomento e precisa che in fondo, a Sanremo, “l’elemento narrativo fondamentale” deve restare la musica.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *