The Voice: il talent show di grande successo nel mondo che (per ora) non vedremo in Italia

By on luglio 5, 2012
Foto di The Voice America

text-align: justify”>Foto di The Voice AmericaThe Voice è un bel talent show, innovativo, dedicato al canto. Il talent sta ottenendo un grande successo all’ estero, il format è nato in Olanda e la particolarità è che i giudici in questo programma fanno le audizioni dei concorrenti senza poterli vedere in faccia. Ogni giudice è girato di spalle e ha a disposizione un pulsante che gli permette se interessato alla voce del candidato di girarsi e vederlo. Una volta premuto il pulsante il concorrente entra nella squadra del giudice, se più giudici sono interessati al candidato, sarà quest’ ultimo a scegliere in quale squadra andare.

I diritti del talent show sono stati acquistati dalla Rai, che doveva produrre il programma per questa stagione televisiva. Iniziavano già a girare i primi nomi dei possibili giudici, una delle ipotesi più interessanti era quella di Fabri Fibra. Poi però sembrava che il progetto era andato in porto e dovesse andare in onda su Rai 1. La giuria scelta era formata da Gigi D’Alessio, Giusi Ferreri, Massimo Ranieri, Roby Facchinetti e Mario Biondi, un mix adatto più per il pubblico della prima rete di stato che per un pubblico giovane. Poi però tutto è sfumato, Lorenza Lei ha deciso di interrompere il progetto perché troppo costoso. In realtà anche la giuria non convinceva assolutamente.

christina-aguilera-the-voice

Nelle edizioni estere fanno parte della giuria grandi cantanti di richiamo, ad esempio in America ci sono Christina Aguilera, Adam Levine, Cee Lo Green e Blake Shelton. Il format quindi non vedrà la luce per questa stagione televisiva e sembra non ci siano in questo momento le condizioni per poterlo mandare in onda. Un altro problema che sicuramente riscontra il programma in Italia è il rifiuto di grandi artisti acclamati e questo già rovina il format originale. Intanto nel mondo il talent continua ad ottenere un grande successo: in Finlandia è già pronta la partenza della seconda stagione, mentre in Argentina è appena iniziata la prima. Ma il programma va in onda anche in Albania, Ucraina, Australia, Cile, Francia, Germania e Messico. E nei prossimi mesi il programma arriverà in Norvegia, Spagna, Svizzeria, Repubblica Ceca, Cina, Corea del sud, India e Indonesia. E in Italia arriverà mai?

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *